Home / Viaggiare / Vacanze in Famiglia / Anche per andare in vacanza gli italiani non rinunceranno all’auto – AGI
Anche per andare in vacanza gli italiani non rinunceranno all'auto - AGI

Anche per andare in vacanza gli italiani non rinunceranno all’auto – AGI

share

Gli italiani non abbandonano l’automobile nemmeno in vacanza. Secondo una ricerca di di automobile.it, il sito di annunci di auto usate, nuove, Km 0 e a noleggio di proprietà del gruppo eBay, i viaggiatori italiani preferiscono spostarsi in macchina anche durante le ferie. Più del treno, dell’aereo e della nave. In particolare, il 57% degli 500 italiani intervistati ha dichiarato che per l’estate 2019 ha in programma di spostarsi in auto per raggiungere la meta di villeggiatura e mentre il 53% dei rispondenti che si muoveranno in aereo e con altri mezzi, una volta giunti a destinazione, prevedono di utilizzare un’automobile.

Una delle tipologie di vacanze più apprezzate risulta essere la formula on the road, indicata come attrattiva dal 66% del campione che nelle proprie vacanze in auto ha percorso oltre 2 mila chilometri (27%). Tra le mete più gettonate sul podio la famosissima Route 66 e la nostrana Costiera Amalfitana.

Alla voglia di “esplorazione su strada” non rispondono camper e roulotte, infatti il 40% delle persone coinvolte nella ricerca non le ha mai utilizzate e non sarebbe disposto a considerare questa formula di turismo en plein air.

Si riconfermano alcuni grandi classici dell’estate: la meta preferita resta il mare (60%) e il soggiorno in hotel o BB (31%). Il 54% degli italiani non ha ancora prenotato le proprie vacanze e solo il 41% si è affidato a portali online per l’organizzazione e soprattutto per prenotare l’alloggio (64%) e affittare un’auto (18%).

Quanto alla durata delle ferie, per alcuni vanno oltre le due settimane (32%) per altri rientrano solo nelle canoniche due (30%). I compagni di viaggio? La famiglia o il proprio partner. Solo il 14% degli intervistati partirà da solo. Il budget previsto per il 23% si aggira intorno ai 1.000 euro.

Resta, infine, l’idea della “partenza intelligente” ma comoda per il 59% degli intervistati che preferiscono mettersi in viaggio in mattinata ma non prima dell’alba. Il 39% dei rispondenti stima una spesa di benzina tra i 50 e i 150 euro mentre il 3% gongola perché ,avendo un’auto elettrica, non avrà bisogno di calcolare questa spesa nel preventivo per le vacanze.

Se avete correzioni, suggerimenti o scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.

Leggi Anche

Ondate di caldo, i consigli del Medico di famiglia: "Aria condizionata con moderazione”

Ondate di caldo, i consigli del Medico di famiglia: “Aria condizionata con moderazione”

”C’è da sudare… solo al pensiero. Emergenza disidratazione, spossatezza, collassi e colpi di calore. Le …