Home / Benessere / Massaggi / Bagni di fieno e bagni alla lana al Centro Benessere Michela
Bagni di fieno e bagni alla lana al Centro Benessere Michela

Bagni di fieno e bagni alla lana al Centro Benessere Michela

I bagni di fieno e i bagni alla lana di pecora sono due dei principali trattamenti corpo naturali proposti dal Centro Benessere Michela. Al suo interno si può infatti trovare un’area interamente dedicata alla forma e al benessere psicofisico dove si svolgono anche massaggi rilassanti, dimagranti, rassodanti, linfodrenaggi manuali e computerizzati. Non mancano poi altri bagni di natura, come quello di latte e quello con fiori ed erbe. A completare il quadro sono poi i trattamenti per il ringiovanimento dedicati alle pelli mature. Così come quelli per i problemi di pelli più giovani. Ecco dunque peeling all’acido ialuronico, trattamenti viso agli alginati, cure specifiche per acne, contorno occhi e labbra, linfodrenaggi viso.

I bagni di fieno

Che cosa si intende con «bagni di fieno»? Parliamo di vere immersioni in erba fresca in via di fermentazione, durante le quali la temperatura raggiunge valori fra i 40 e i 70 gradi. In questo modo si va a stimolare una forte sudorazione che persiste anche dopo l’applicazione per 3-4 ore. La chiave di questo trattamento sono le piante officinali contenute nella miscela di erbe.
Con il caldo umido che si sprigiona dal fieno i principi attivi contenuti in tali erbe sono assorbiti dall’organismo con efficacia. È ciò che si definisce «fitobalneoterapia» e ha radici antichissime. I contadini avevano l’usanza di riposarsi dalle fatiche quotidiane dormendo nel fieno tagliato per le mucche, recuperando le energie. Il trattamento è indicato per chi soffre di artrosi, forme infiammatorie articolari post-tramumatiche, forme infiammatorie blande, contratture, rigidità articolari. Ma anche reumatismi non in fase acuta, fibromialgia, malattie
osteoartrosiche e allergie varie.

I bagni alla lana di pecora

La lana fa parte della storia del territorio biellese. E questo bagno trasmette tranquillità, avvolge il corpo in un calore naturale, capace di penetrare nelle profondità degli strati epidermici e sciogliere eventuali tensioni. Le proprietà termiche della lana racchiudono energie particolari in grado di attivare le forze autoriparatrici del corpo. Perciò il bagno alla lana è indicato in presenza di dolori alla schiena, lombalgie, emicranie, dolori cervicali e reumatismi. Non ha effetti collaterali ed è adatto a tutti, anche alle donne in gravidanza. I benefici derivano dalla lanolina, una cera secretata dalla pelle della pecora che si accumula sul vello, come protettivo ed emolliente per l’animale. E che l’uomo usa come trattamento di automedicazione naturale. La lana usata è quella tosata dalle pecore di montagna della Val d’Ultimo, in Alto Adige, lavata a mano e senza utilizzare sostanze detergenti per non disperdere lo strato di lanolina presente sulle fibre.

Informazioni e contatti

Per informazioni consultare www.centrobenesseremichela.it, la pagina Facebook «Centro Benessere Michela», scrivere a cbenessere.michela@alice.it, chiamare lo 015.768856 o recarsi direttamente a Crevacuore, in via Giuseppe Garibaldi 63. Il centro è aperto da martedì a venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 19. Il sabato dalle 9 alle 12.

 

Informazione Pubblicitaria

Leggi Anche

Le Madonie ospitano un festival che parla di benessere

Le Madonie ospitano un festival che parla di benessere

Sviluppare consapevolezza per uno stile di vita migliore è l’intento del Festival Ben-Essere, il 27 …