Home / Shopping / Abbigliamento / Bottega Veneta Pre Fall 2019: l’essenzialità moderna di Daniel Lee
Bottega Veneta Pre Fall 2019: l'essenzialità moderna di Daniel Lee

Bottega Veneta Pre Fall 2019: l’essenzialità moderna di Daniel Lee

Finalmente il grande giorno è arrivato: dopo l’uscita di scena di Tomas Maier lo scorso giugno, da oltre quindici anni al timone delle collezioni Bottega Veneta, e l’annuncio di Daniel Lee come nuovo direttore creativo del brand del Gruppo Kering, Bottega Veneta ha presentato la pre fall 2019 che segna il debutto dello stilista trentaduenne. Originario della Gran Bretagna, Daniel Lee ha già un curriculum di tutto rispetto: completati con successo gli studi alla prestigiosa Central Saint Martins College of Art and Design di Londra, Lee ha infatti trovato lavoro tra le fila di importanti maison come Maison Margiela, Balenciaga e Donna Karan. Nel 2012 si presenta poi l’incarico decisivo all’interno dell’ufficio stile di Céline, dove arriva a ricoprire il ruolo di design director della linea ready-to-wear sotto l’egida di Phoebe Philo.

Oggi, la pre fall 2019 è la prima collezione di Daniel Lee nel ruolo di direttore creativo di Bottega Veneta. Il nuovo codice stilistico? Un autentico e sofisticato guardaroba dei giorni nostri. I capi giocano intorno al concetto di sprezzatura, comodità spontanea, naturale che caratterizza anche la linea femminile. Entrambe giocano con proporzioni più ampie, in un mix di eleganza rilassata e formale che evoca la realtà della moda contemporanea. L’idea del nodo e il motivo intrecciato (in versione macro) – elementi emblematici per BottegaVeneta – sono fonte d’ispirazione, e si riflettono nella lavorazione meticolosa per abiti e accessori. Il rispetto per la craftmanship del made in Italy, per i materiali naturali e il patrimonio della tradizione italiana sono ancora le ispirazioni chiave: cashmere e seta, lana, cotone, shearling e diversi tipi di pelle. I colori sono sobri, naturali – cuoio, espresso, ambra e sangue di bue, punteggiati con tonalità più intense e contrastati con il gesso e il nero milanese.

La straordinaria abilità nella lavorazione della pelle degli artigiani di Bottega Veneta traspare attraverso gli accessori. Diversi metodi di annodatura, tessitura e intrecciatura sono applicati a una gamma di nuove borse, espressione di ricerca e omaggio all’iconico intrecciato. Questi dettagli caratterizzano anche le calzature, dalle classiche scarpe maschili in diverse varianti ai sandali femminili e le décolleté dalla punta quadrata. Gli accessori presentano una struttura minimal e architettonica e si caratterizzano per le qualità naturali dei materiali in cui sono realizzati. Gli elementi metallici di borse e cinture sono ispirati al Razionalismo milanese, che ritorna anche nella gioielleria, con sfere martellate e catene in oro e in argento. I charms abbinabili a lunghe catene hanno il sapore della tradizione, mixati in combinazioni uniche e contrastanti conferiscono un’aria di diversità, d’eccentricità.

 

Leggi Anche

Prodotti di moda più amati: ecco i preferiti dagli italiani

Prodotti di moda più amati: ecco i preferiti dagli italiani

«Vi siete mai chiesti quali sono i brand e i prodotti di moda più amati …