Home / Maternità / Buone nuove per il Punto Nascita: si cercano due ginecologi
Buone nuove per il Punto Nascita: si cercano due ginecologi

Buone nuove per il Punto Nascita: si cercano due ginecologi

REDAZIONE TERMOLI

In un altro contesto sarebbe apparsa come una procedura di routine, o quantomeno nulla sul quale soffermarsi con attenzione… ma nel nostro, quello attuale molisano, e più specificatamente quello che riguarda la sanità, il provvedimento firmato in calce dal direttore generale, Gennaro Sosto, dal Direttore Sanitario, Antonio Lucchetti e dal Direttore Amministrativo, Antonio Forciniti, assume certamente un significato diverso: rappresenta decisamente una boccata d’ossigeno per una parte del territorio che, fino a pochi giorni fa, si era vista tagliare senza alcun appello un servizio prioritario qual è il Punto Nascita al San Timoteo.Prendendo atto della carenza del personale medico presso la U.O.C. Ostetricia e Ginecologia di Termoli (che ha determinato la temporanea sospensione delle attività come da nota della Struttura Commissariale n. 78739 del 25/06/19 sospesa con il suindicato decreto n. 135/19 del TAR Molise che ha determinato la temporanea sospensione delle attività come da nota della Struttura Commissariale n. 78739 del 25/06/19 sospesa con il suindicato decreto n. 135/19 del TAR Molise), l’Asrem ha diramato un avviso pubblico relativo all’assunzione di personale a tempo indeterminato per il conferimento di due incarichi libero professionali a medici specialisti in Ostetricia e Ginecologia. L’avviso, che scade il prossimo 19 luglio, giunge dopo l’assunzione della ginecologa Elvira Fiadino, e punta a garantire, con assoluta urgenza «la continuità assistenziale e scongiurare l’interruzione di pubblico servizio in violazione dell’art. 32 della Costituzione». L’auspicio ora è che due professionisti rispondano in tempi celeri al bando, reso possibile grazie allo sblocco del turnover predisposto dal cosiddetto “Decreto Calabria”, approvato recentemente fortemente voluto dal ministro della Salute Giulia Grillo. E proprio dal fronte pentastellato, nello specifico dal consigliere regionale Valerio Fontana, giunge un commento sul provvedimento. «C’è voluta la chiusura di un intero reparto, una mobilitazione di Sindaci e cittadini e una sospensiva del TAR Molise per fare quello che la Regione Molise avrebbe dovuto fare ‘naturalmente’ diversi anni addietro ovvero avviare tutte le procedure per dotare il Punto nascite di Termoli del personale medico necessario. Ad ogni modo, ben venga questo bando; a mio avviso un passaggio fondamentale per una riorganizzazione e conseguente rilancio del PN dell’ospedale San Timoteo. Infatti, l’assunzione di personale medico è una delle azioni che, assieme ai miei colleghi del M5S, chiedo formalmente di intraprendere al Presidente Toma e ai vertici ASREM quale primo punto della mozione che presenterò al Consiglio di martedì. Spero davvero si possa arrivare a una piena convergenza e unità di intenti per riportare, nel minor tempo possibile, il Punto nascite di Termoli e il proprio personale medico a operare in piena e totale sicurezza. È quello che un intero territorio sta chiedendo a gran voce alla politica regionale».

Leggi Anche

Oncologia ginecologica, basta viaggi della speranza: accordo dell'Asur con il "Gemelli"

Oncologia ginecologica, basta viaggi della speranza: accordo dell’Asur con il “Gemelli”

La firma dell’accordo   Un percorso convenzionato per garantire a pazienti marchigiane il miglior livello …