Home / Gossip / Cinema / Chris Evans, Captain America dopo Avengers: Endgame tra nuovi film e serie tv
Chris Evans, Captain America dopo Avengers: Endgame tra nuovi film e serie tv

Chris Evans, Captain America dopo Avengers: Endgame tra nuovi film e serie tv

L’ultima volta sul grande schermo Chris Evans indossava il costume di Captain America, ruolo che ha impersonato quasi ininterrottamente – salvo qualche eccezione, Gifted – Il dono del talento (2017), Playing It Cool (2014) e Before We Go (2014) che segna anche il suo debutto da regista – dal 2011, esordendo come Steve Rogers in Captain America – Il primo Vendicatore. Da allora, sono passati 8 anni, fatti di circa una decina di pellicole da supereroe e dopo il conclusivo Avengers: Endgame, la domanda per i fan dell’attore è una sola: quando tornerà Chris Evans?

Nel frattempo, l’interprete di Steve Rogers mantiene il contatto sui social, dove porta avanti la sua battaglia per i diritti della comunità LGBT (di cui è icona) e unendosi al popolo del web come ammiratore di Keanu Reeves.

A proposito dell’ultima fatica del collega, che doppia Duke Caboom in Toy Story 4, ha commentato: «Se rilasciassero due ore di questo e lo chiamassero Toy Story 4, probabilmente io andrei a vederlo almeno 2 volte al cinema».

Chris Evans compie 38 anni il 13 giugno, essendo nato in Massachusetts nel 1981, anche se è cresciuto poi a Boston, dove ha studiato recitazione.

Nel suo lungo curriculum attoriale i film da supereroe – come Torcia Umana in quelli de I Fantastici 4 e come Steve Rogers/ Captain America – sono senza dubbio la maggioranza, ma nel futuro di Evans ci sono tanti altri progetti, tra cui quattro film e una serie tv.

I prossimi appuntamenti con Chris Evans

Knives Out
Non si conoscono i dettagli della trama né il ruolo coperto da Evans in questo film diretto da Rian Johnson, descritto come «misterioso giallo moderno» che dovrebbe uscire verso la fine di novembre.

The Red Sea Diving Resort
Sarà distribuito da Netflix il film scritto e diretto da Gideon Raff (Homeland) con protagonista Evans nei panni di un agente israeliano che negli anni Ottanta era a capo dell’ “Operazione Fratelli”, una missione segreta del Mossad, per far entrare illegalmente nel Sudan degli ebrei perseguitati in Etiopia utilizzando la struttura turistica Arous Holiday Village come copertura.

Jekyll
Prodotto da Ellen DeGeneres e di Ruben Fleischer (Zombieland, Gangster Squad), è una sorta di rivisitazione del classico romanzo di Robert Louis Stevenson Lo strano caso di Doctor Jekyll e Mr Hyde, incentrato sulla storia di Tom Jackman, un discendente di Jekyll, interpretato da Evans.

Infinite
L’attore sarà il protagonista di questo film (in uscita nell’estate 2020 e diretto da Antoine Fuqua) che racconta di un uomo che inizia ad avere allucinazioni, per oi rendersi conto che queste non sono solo semplici allucinazioni ma sono in realtà visioni delle sue vite precedenti.

Defending Jacob
Nella prima miniserie crime del servizio streaming di Apple (creata, scritta e prodotta da Mark Bomback), Chris Evans non solo farà parte del cast ma si occuperà anche di produrre la serie, tornando sul piccolo schermo dopo tanti anni.

La serie si basa sull’omonimo romanzo best seller del 2012 di William Landay , racconta la storia di un padre il cui figlio quattordicenne è accusato di omicidio.

Marvel

<img src="http://www.

donnatop.com/wp-content/plugins/OxaRss/images/b0113ac613e69c9c3887603edaf64059_JTT9080_v007.

1090.jpg” />Il futuro di Capitan America

Alla fine di Avengers: Endgame, in tanti si sono chiesti come ha fatto Steve Rodgers/Captain America a invecchiare tanto sulla stessa linea temporale da dove è partito.

Ebbene, a rispondere ci hanno pensato i fratelli Russo: «C’è una storia che lo spiega che noi però nel film non vediamo, La cosa bella del Marvel Cinematic Universe è che se qualcosa non viene raccontato, c’è sempre una possibilità che possa trovare uno spazio narrativo in una produzione futura», aprendo così alla possibilità di un ritorno di Captain America in futuro, magari proprio per colmare la lacuna. Al momento, l’attore ha chiuso con il suo personaggio, ma magari tra qualche anno potrebbe tornare a interpretare un Cap più maturo, come è accaduto a Hugh Jackman in Logan.

Getty Images

<img src="http://www.donnatop.

com/wp-content/plugins/OxaRss/images/b0113ac613e69c9c3887603edaf64059_GettyImages-469531858.jpg” />Una buddy comedy con Chris Hemsworth?

Chris Evans e Chris Hemsworth hanno cominciato a lavorare insieme nel 2012, in occasione del primo film degli Avengers e gli attori di Captain America e Thor sono diventati grandi amici nella vita.

I due uoini sono così tanto in sintonia che la Marvel ha sempre cercato di evitare che si ritrovassero da soli nelle interviste promozionali, per evitare che scherzassero tra di loro, come lo stesso Evans ha raccontato: «Ci divertivamo troppo insieme e, realmente, come accade con i ragazzini a scuola, ci hanno separato perché non lavoravamo». Cap ha anche espresso un desiderio che riguarda proprio l’amico Thor: «Mi piacerebbe girare con lui uno di quei film un po’ stile anni Ottanta con protagonista due amici».

L’idea di una buddy comedy con protagonisti i due Chris promette bene, anche al box office: chissà quando e se diventerà realtà.

NEWS E APPROFONDIMENTI

«Avengers: Endgame», la grandiosa conclusione della cosmologia Marvel

Se John Cena succede a Chris Evans come Captain America

Keanu Reeves è il re dei selfie garbati con i fan

.

Leggi Anche

Dumbo, su IBS il DVD del classico Disney rivisitato da Tim Burton

Dumbo, su IBS il DVD del classico Disney rivisitato da Tim Burton

La guerra è finita e Holt Farrier ritorna a casa, al suo circo, e ai …