Home / Maternità / Bambini / Comune Viadana: concorso per Educatori asilo nido
Comune Viadana: concorso per Educatori asilo nido

Comune Viadana: concorso per Educatori asilo nido

Nuove opportunità di lavoro in Lombardia.

Il Comune di Viadana, in provincia di Mantova, ha pubblicato un concorso per la formazione di una graduatoria finalizzata ad assunzioni a tempo determinato, pieno o parziale, per il profilo di Educatrici d’Infanzia – Cat. C posizione economica C1.

Le risorse saranno assegnate presso l’asilo comunale. Previsto stipendio iniziale pari ad € 23.833,60 lordi. 

Il bando scade il giorno 7 Marzo 2019.

REQUISITI

I candidati al concorso Comune di Viadana dovranno essere in possesso dei requisiti di seguito riassunti:
cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di altre categorie previste dal bando;
– compimento del 18° anno di età e non superamento del 50° anno di età alla data di scadenza del presente bando;
– iscrizione nelle liste elettorali con indicazione del Comune di residenza oppure i motivi della non iscrizione o cancellazione dalle liste medesime;
– assenza di condanne penali o di stati di interdizione o di provvedimenti di prevenzione o di altre misure che rendono impossibile l’assunzione presso una Pubblica Amministrazione;
– assenza di carichi pendenti (procedimenti penali in corso di istruzione o pendenti per il giudizio);
– non essere stati licenziati per persistente insufficiente rendimento da una Pubblica Amministrazione o per altri motivi disciplinari oppure per avere conseguito l’impiego stesso attraverso dichiarazioni mendaci o produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile;
– non essere stati dichiarati decaduti dal pubblico impiego;
– regolarità di posizione nei confronti degli obblighi di leva, limitatamente ai cittadini italiani di sesso maschile e nati entro il 31/12/1985;
– patente di guida di categoria “B”, in corso di validità;
– idoneità fisica in relazione allo svolgimento di tutte le mansioni specifiche;
– non trovarsi nella condizione di disabile ai sensi della legge 12.3.1999, n. 68;
– non trovarsi in altre condizioni di incompatibilità o inconferibilità di incarichi presso la pubblica amministrazione previste da disposizioni di legge.

E’ richiesto, inoltre, il possesso di almeno uno tra i seguenti titoli di studio:
diploma di Maturità di Assistente Comunità Infantili;
diploma di Maturità Magistrale;
diploma di abilitazione all’insegnamento nelle scuole di grado preparatorio;
diploma di Operatore dei Servizi Sociali e Assistente per l’infanzia;
diploma di Tecnico dei Servizi Sociali e Assistente di comunità infantile;
diploma di Dirigente di Comunità Infantile;
diploma di Maturità rilasciato dal Liceo Socio-Psico-Pedagogico;
diploma di Liceo delle scienze umane, titoli equipollenti, equiparati o riconosciuti ai sensi di legge;
diploma di Laurea in Pedagogia;
diploma di Laurea in Scienze della Formazione Primaria;
diploma di Laurea in Scienze dell’ Educazione;
diploma di Laurea triennale di cui alla classe L-19;
diploma di Laurea magistrale in una delle seguenti classi: LM-50 programmazione e gestione dei servizi educativi; LM -57 scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua; LM -85 scienze pedagogiche; LM- 93 teorie e metodologie dell’e-learning e della media education e altra classe di laurea magistrale equiparata a Scienze dell’Educazione “vecchio ordinamento”. 

SELEZIONE

Le procedure selettive si espleteranno attraverso il superamento di una prova orale vertente sui seguenti argomenti:
– lo sviluppo del bambino da zero anni a tre anni;
– la relazione adulto/bambino al Nido;
– il progetto educativo e la progettazione al Nido;
– le relazioni tra coetanei;
– problematiche dell’inserimento di bambini disabili;
– i rapporti con le famiglie;
– il bambino ed il gioco;
– valore delle differenze: integrazione ed accoglienza di bambini e famiglie di altre culture;
– ruolo della comunicazione al Nido e valore delle relazioni tra colleghi;
– normativa in materia di Asilo Nido ed elementi sull’ordinamento degli Enti Locali;
– conoscenza della lingua straniera inglese;
– conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse con particolare riguardo all’uso del personal computer in ambiente Windows e dei più diffusi programmi Microsoft Word,Excel, Internet, e Posta elettronica.

DOMANDA

Le domande di ammissione al concorso per Educatori asilo nido, redatte secondo il seguente MODELLO (Pdf 154 Kb), dovranno essere presentate al Comune di Viadana – Piazza Matteotti, 2 – 46019 – Viadana (MN), entro le ore 12,30 del giorno 7 Marzo 2019 secondo una tra le seguenti modalità:
– a mano, presso l’Ufficio Relazioni con il pubblico (URP) -Sportello Servizi del Comune negli orari di apertura al pubblico (dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,30; Sabato dalle ore 9,00 alle ore 12,00; Giovedì pomeriggio dalle ore 15,00 alle ore 17,00);
– a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento;
– a mezzo Posta Elettronica Certificata (PEC), unicamente per i candidati in possesso di un indirizzo di Posta Elettronica Certificata personale, inviata al seguente indirizzo: urp@pec.comune.viadana.mn.it

Alla domanda sarà necessario allegare la copia semplice di un documento di identità personale in corso di validità.

Ogni altro dettaglio sulle modalità di presentazione della domanda è riportato nel bando di riferimento che rendiamo disponibile di seguito.

BANDO

I candidati al concorso per Educatori asilo nido del Comune di Viadana sono tenuti a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 388 Kb), pubblicato per estratto sulla GU n. 10 del 05-02-2019.

Tutte le successive comunicazioni in merito ai calendari delle prove d’esame e alle graduatorie finali saranno pubblicate sul sito internet del Comune comune.viadana.mn.it nella sezione ‘Servizi online Amministrazione Trasparente Bandi di concorso Concorsi’.

Leggi Anche

Con “Famiglia sei Granda” due mesi di eventi in sette centri della provincia

Con “Famiglia sei Granda” due mesi di eventi in sette centri della provincia

Cuneo.  Da domenica 28 aprile a venerdì 21 giugno, in sette diversi centri della provincia di …