Home / Viaggiare / Mare e Spiagge / Condé Nast Johansens svela i finalisti degli Awards of Excellence
Condé Nast Johansens svela i finalisti degli Awards of Excellence

Condé Nast Johansens svela i finalisti degli Awards of Excellence

Condé Nast Johansens ha reso noti i finalisti dei suoi Excellence Awards 2019, premio annuale dei migliori alberghi del mondo. I finalisti sono il risultato dei voti espressi online, dei riscontri degli ospiti e dei report degli Esperti Locali di Condé Nast Johansens, in merito agli alberghi che compaiono sul sito e sulle guide. Le votazioni sono attive dall’inizio dell’anno, e rimarranno aperte fino al 19 ottobre sul sito www.condenastjohansens.com. I vincitori 2019 saranno annunciati il 5 novembre 2018 a Londra alla cena di gala al The May Fair Hotel.

Spicca il fatto che su 18 categorie l’Italia è presente con finalisti in ben 17 di queste, in alcune addirittura con 2 strutture sulle tre in concorso, per un totale di 25 alberghi italiani finalisti agli Awards 2019.

Queste le categorie per le quali risultano finalisti alberghi italiani: a contendersi il titolo di Best Hotel with Spa: il borgo medievale Il Castelfalfi e Castel Fragsburg; come Best Destination Spa il Lefay Resort SPA Lago di Garda; fra i Best Newcomer or back on the scene Hotel c’è l’Argentario Golf Resort Spa di Porto Ercole; mentre per la categoria Best for SportsAdventure concorre il Gardena Grödnerhof Hotel Spa. Una struttura veneziana da sogno fra i nomi in gara per il Best for Romance, Ca Maria Adele; mentre per Best Serviced Accomodation c’è Relais Villa Olmo, situato sulle colline intorno a Firenze. La Locanda al Colle di Lucca, concorre per il premio Best SmallExclusive Property; Almar Jesolo Resort Spa,sulla spiaggia del Lido di Jesolo, è fra i finalisti per il titolo di Best for Families.
Ben due nomi italiani per Best Luxury Value, l’Hotel Bellerive affacciato sulla riva del Lago Di Garda a Salò e l’Hotel dei Borgognoni di Roma; così come per la Best Dining Experience per la quale figurano il Principe Forte dei Marmi e il Color Hotel style design, entrambi con ristoranti stellati. Compare la Sardegna con il Gabbiano Azzurro Hotel Suites fra i finalisti per il Best Waterside Hotel; e l’Umbria con Borgo di Carpiano per Best Countryside Hotel (or Lodge). Due referenze italiane su tre, Venezia e Bologna, a contendersi il titolo di Best Urban Hotel, il SINA Centurion Palace, e l’Hotel Corona d’Oro. Fra le strutture che spiccano per il loro impegno nell’ecosostenibilità, Best Hotel for Sustainability, con grande orgoglio spiccano due strutture italiane: Borgo Pignano, incantevole tenuta biologica di circa 300 ettari a Volterra, e il Venissa Wine Resort Hotel, sull’Isola Mazzorbo nella laguna di Venezia. Due nomi italiani anche per Best for Meetings or Conferences: il veneziano Ca’ Sagredo Hotel situato nel contesto magico del Canal Grande e il fiorentino Hotel Brunelleschi a due passi dal Duomo. L’Italia è nell’immaginario collettivo il paese ideale per sposarsi e per celebrare occasioni speciali, per Best Weddings, parties or Special Occasions concorrono Borgo Scopeto Relais e Hotel Abi d’Oru, rispettivamente immersi nel Chianti senese e sul mare blu della Sardegna. Infine, per il premio Readers’ Award, concorrono quest’anno il Parco dei Principi Grand Hotel Spa di Roma e la siciliana Masseria Susafa.

Leggi Anche

Il mondo del surf si dà appuntamento alla spiaggia di Santa Severa

Il mondo del surf si dà appuntamento alla spiaggia di Santa Severa

Ruota panoramica, spiaggia stile Venice Beach e tanto surf, anche per neofiti e semplici curiosi. …