Home / Make up / F Design Week, Samantha Cristoforetti: “Stazione aerospaziale per me è casa”
F Design Week, Samantha Cristoforetti: "Stazione aerospaziale per me è casa"

F Design Week, Samantha Cristoforetti: “Stazione aerospaziale per me è casa”

Prosegue la F Design Week, il programma di talk ideato e organizzato da F, il settimanale femminile di Cairo Editore diretto da Marisa Deimichei che questa mattina, nella sua terza giornata di appuntamenti, nel corso della conversazione dal titolo “SPACE IS CLOSER: LO SPAZIO CHE TI MIGLIORA LA VITA” ha visto Samantha Cristoforetti incantare gli ospiti con le sue dichiarazioni: “Ognuno di noi deve seguire la strada che gli è più affine, quella in cui si sente più a suo agio. La mia è quella del cielo e dello spazio: ho guidato aerei per l’esercito e l’idea di andare nella stazione spaziale non mi è sembrata molto differente. A noi astronauti spesso ci viene chiesto se abbiamo paura ad andare in orbita: In realtà siamo selezionati proprio perché in quelle situazioni riusciamo a gestire le nostre emozioni. Io mi sentirei a disagio se dovessi esplorare grotte sotto il mare, nella stazione aerospaziale mi sento invece a casa”. 

A cinquant’anni dal primo allunaggio, AstroSamantha ha incontrato il pubblico, in un dialogo con Giulio Ranzo, CEO di Avio, Stefano Bianchi, responsabile lanciatori ESA con la conduzione di DANIELE BOSSARI. Quasi 200 giorni di esperienza a bordo della Stazione Spaziale Internazionale occupandosi di ricerca scientifica in relazione alle risposte del corpo umano in condizione di microgravità, di cui ricorda: “Mi sono emozionata quando ho visto la stazione spaziale per la prima volta. La prima cosa che ho visto sono stati i pannelli solari che in quel preciso momento riflettevano la luce del tramonto. Mi sono lasciata sfuggire un ‘Oh my God’ e il video è finito in rete. Su Google si trova! […]  In orbita mi sono portata tre libri: “PILOTA DI GUERRA” di Antoine de Saint-Exupéry, “PALOMAR” di Italo Calvino e “GUIDA GALATTICA PER GLI AUTOSTOPPISTI” di Douglas Adams, non perché potessi leggere in orbita, ma perché sono i miei preferiti! Ascoltavo la musica di Katy Dunstan e sotto la doccia “BARTALI” di Paolo Conte. Non so perché, neanche mi piaceva particolarmente prima, ma poi è diventata un rituale”.
E a proposito di come si vede la terra vista dal cielo racconta: “Dallo spazio è come un sasso a cui tutti noi siamo attaccati. Di notte noti solo le luci che indicano la presenza umana, di giorno vedi la natura, catene montuose, ghiacciai plasmati da milioni di anni. Quindi ti rendi conto di quanto la storia dell’uomo sia recente. Non bisogna andare nello spazio per capire che c’è in atto un cambiamento climatico: i satelliti in orbita ci permettono di seguire le variazioni del clima, non solo con la vista, ma anche studiando le temperature degli oceani, le direzioni dei venti. […] Tutti dobbiamo fare le nostre piccole azioni quotidiane ma la differenza la fa la politica. Si deve parlare di più di cambiamento climatico”.

Samantha Cristoforetti è la prima donna italiana ad aver volato nello Spazio, e in occasione di quest’appuntamento rivela anche i progetti su cui sta lavorando, dal Lunar Orbital Platform-Gateway, la stazione che orbiterà intorno alla Luna, a ExoMars, la missione robotica di esplorazione del pianeta rosso che ha l’obiettivo di portare l’uomo su Marte. Un obiettivo che si trova anche nelle sue parole: “i limiti ci aiutano a essere creativi, a innovare. Sono lo stimolo a dare di più”.

Il secondo appuntamento in programma oggi 11 aprile è alle 19.00 con SATURNINO

design a ritmo di musica

Musica e design s’incontrano alla F Design Week. Protagonista di questo evento è Saturnino, il musicista, compositore e produttore con una spiccata passione per il design. Creatività, sperimentazione e trasversalità sono i cardini del suo successo musicale, che ha saputo tradurre anche in una sfida eccezionale: quella di fondare un brand di occhiali di tendenza, che si è imposto con successo sul mercato. Ma non solo, il design accompagna Saturnino anche negli spazi della sua casa con collezioni di oggetti disegnate dai più grandi progettisti e nei suoi concerti con i bassi firmati da alcune star del design contemporaneo.

La F Design Week è patrocinata dal Comune di Milano e va in scena negli spazi della galleria RobertaeBasta nel cuore del Brera Design District. Il programma prevede, inoltre, gli interventi di PIERO LISSONI e dello chef DAVIDE OLDANI (11 aprile, ore 18), dell’architetto RICCARDO BLUMER (12 aprile, ore 11), di GIULIO CAPPELLINI (12 aprile, ore 17), di ROBERTO PALOMBA (12 aprile, ore 18).  Così come quello di PAOLA MARELLA (13 aprile, ore 18), che ritorna in televisione a parlare di abitare con il nuovo programma A te le chiavi in onda su La7. 

Ogni sera, dalle 19.30, la F Design Week si anima con dj setelive performance.“Il meglio della F Design Week” andrà in onda sabato 20 aprile alle ore 12.50 su LA7, all’interno del programma Like. Il racconto di tutti gli eventi è sui social con Fab! la piattaforma digital del settimanale F e della F Design Week, da seguire su Facebook e Instagram per essere sempre aggiornati sugli appuntamenti in calendario.

“Con la F Design Week vogliamo offrire alle nostre lettrici e al pubblico l’occasione unica di entrare in contatto con i protagonisti del design e della creatività, per capire come stanno cambiando le abitudini dell’abitare, per lasciarsi ispirare e scoprire come vivere meglio – dichiara Marisa Deimichei, direttore del settimanale F – Anche il numero di F, in edicola durante la design week, parla di creatività con uno speciale dedicato alle nuove tendenze della casa. Il minimalismo ha fatto il proprio tempo e oggi c’è una nuova voglia di colore e di stampe per restituire gioia alla vita di tutti i giorni. L’approfondimento di F sul design prosegue con cinque case da sogno da copiare nei dettagli oppure nelle scelte cromatiche, per trasformare la propria abitazione”. 

“Lo spazio che ci ospita, la galleria RobertaeBasta, è una location di grandissima visibilità nel cuore di Brera che ci consente di accogliere molti più ospiti, triplicando l’affluenza già molto alta dello scorso anno – dichiara Gianluca De Mitri, Vice Direttore Generale Stampa, Cairo Pubblicità – I nostri clienti continuano a seguirci con entusiasmo in questa iniziativa permettendoci di registrare una crescita del 25% sulle sponsorizzazioni legate all’evento. Sottolineiamo con piacere che ben otto dei 13 sponsor sono degli affezionati che hanno già aderito alle edizioni precedenti, sintomo che quando crei un progetto di successo, e soprattutto di qualità, i clienti si fidelizzano. Grande importanza per noi ha il ‘debutto in società di FAB!’, la piattaforma social di F, nata all’inizio di quest’anno. È un’idea su cui puntiamo molto che ci sta permettendo di realizzare progetti crossmediali con F e con gli altri mezzi del gruppo, tra cui la 7 e la 7d.  F si sta evolvendo sempre di più in una direzione multimediale”.

Oltre al ricco programma di talk, sono tante le iniziative proposte dai partner che accompagnano la F Design Week: Avioespone un modello in scala 1:7 del missile Vega C, reso unico dalle decorazioni dell’artista Antonio Cau; Facile Ristrutturare per il secondo anno consecutivo sostiene l’evento e mostra ai visitatori come realizzare online la ristrutturazione della propria casa: in questa occasione presenta in anteprima A te le chiavi, il nuovo programma in onda su La7 dal 14 aprile. Una suggestiva ambientazione di Svizzera Turismo invita gli ospiti a salire a bordo di un vagone dei treni delle Ferrovie Federali Svizzere per offrire un’esperienza immersiva alla scoperta dei luoghi più incantevoli della Confederazione Elvetica. F.lli Giovanardi con un progetto realizzato in Raytent, uno speciale tessuto che coniuga sostenibilità e riciclabilità, ha allestito la lounge esterna che accoglie gli ospiti e Perletti ha firmato la copertura realizzata con una suggestiva composizione di ombrelli. Tescoma presenta i nuovi profumatori e una tisaniera dal design originale; un tocco di eleganza è dato con l’esposizione dell’ultima collezione di gioielli Boccadamo. Skin test e flash make up session firmati da Kiehl’s e Urban Decay sono a disposizione del pubblico durante tutta la durata della F Design week; Chupa Chups, invece, regala momenti di dolcezza a tutti i visitatori.

Leggi Anche

“Arthur Davies”, eleganza in un giorno pastello. Lifestyle a due...

“Arthur Davies”, eleganza in un giorno pastello. Lifestyle a due…

21.04.2019 – 10.18 – Tocco di Lifestyle di un pomeriggio prima di Pasqua. Due settimane …