Home / Viaggiare / Vacanze in Famiglia / Film da vedere per tutta la famiglia
Film da vedere per tutta la famiglia

Film da vedere per tutta la famiglia

Divertenti, colorati, spettacolari, sorprendenti, emozionanti. Raccontano storie originali o traducono in magnifiche immagini le pagine di un libro. Sono film per tutti, alla portata di ciascun tipo di pubblico e coinvolgono milioni di persone nel Mondo. Intramontabili, classici o più recenti: compongono il firmamento cinematografico. I film per tutta la famiglia hanno un’importanza straordinaria per gli spettatori, poiché rappresentano l’essenza della “fabbrica dei sogni” che il grande schermo è sempre stato sin dalla sua creazione.

Da qui l’idea di proporvi una selezione ragionata di opere che incarnano perfettamente le caratteristiche precedentemente accennate. Troverete film per tutti che vanno dagli anni ’40 fino ai giorni nostri: musical, commedie, drammatici, fantasy, d’avventura e d’animazione. Tutti realizzati da autori di riconosciuto talento e popolarità, pellicole che hanno fatto epoca e hanno dettato nuove vette nella storia del cinema. Buona lettura!

A Christmas Carol (2009)

Realizzato in computer grafica con la tecnica della performance capture, il film di Robert Zemeckis A Christmas Carol – tratto dal magnifico Canto di Natale di Charles Dickens – può vantare il contributo di un cast composto da Jim Carrey, Gary Oldman, Colin Firth, Bob Hoskins, Robin Wright e Lesley Manville. Un ottimo successo internazionale che racconta una delle storie più belle e significative di sempre.

Alice nel paese delle meraviglie (1951)

Fra tutte le versioni cinematografiche tratte dal romanzo di Lewis Carroll (al secolo Charles Lutwidge Dodgson), quella di casa Disney Alice nel paese delle meraviglie (per la regia di Clyde Geronimi, Hamilton Luske e Wilfred Jackson) resta probabilmente la migliore. Alice, il Cappellaio Matto, Brucaliffo, lo Stregatto, Leprotto Bisestile, il Bianconiglio, Toperchio, la Regina di cuori e tutti gli altri personaggi del Paese delle Meraviglie animano un classico intramontabile, che venne anche presentato alla Mostra di Venezia.

Alla ricerca di Nemo (2003)

Candidato a quattro Premi Oscar con la vittoria come Miglior Film d’animazione, Alla ricerca di Nemo è una delle perle di Disney/Pixar, un film per tutti che narra le avventure del pesciolino pagliaccio Nemo. Dopo essere stato catturato, sarà il padre Marlin che farà di tutto per ritrovarlo, insieme alla pesce chirurgo Dory.

Babe, maialino coraggioso (1995)

Il percorso del maialino Babe, che si salva grazie all’amicizia con tutti gli animali della fattoria Hoggett e, anzi, si farà amare anche dalle persone. Babe, maialino coraggioso, un film delizioso che vinse anche l’Oscar per gli effetti speciali.

Ben-Hur (1959)

Il racconto dell’amicizia tradita tra il principe e mercante giudeo Ben-Hur e il comandante romano Messala, nel periodo della predicazione di Gesù Cristo. Sequenze memorabili per un’impresa produttiva inimmaginabile che valse undici Premi Oscar al capolavoro diretto da William Wyler. Uno dei migliori film a tema religioso oltre che pellicola epica che ha fatto la storia del cinema.

Biancaneve e i sette nani (1937)

Il primo lungometraggio di Walt Disney (premiato con un Oscar) basato sulla fiaba dei fratelli Grimm. La storia della dolce Biancaneve, perseguitata dalla Regina matrigna, e costretta a rifugiarsi da sette nani minatori che vivono nel bosco. Finché la malvagia Grimilde non la troverà. Un classico intramontabile.

Cantando sotto la pioggia (1952)

Uno dei migliori film musical di sempre è Cantando sotto la pioggia, con un cast meraviglioso, la regia di Stanley Donen e una delle sequenze più famose di sempre, con Gene Kelly/Don Lockwood che col suo ombrello inizia a danzare sotto il diluvio, nello splendido Technicolor di Harold Rosson.

Chi ha incastrato Roger Rabbit (1988)

Tratto dal romanzo di Gary K. Wolf, la pellicola di Robert Zemeckis Chi ha incastrato Roger Rabbit è una pietra miliare dei film a tecnica mista, con il detective privato Eddie Valiant, gli iconici Roger Rabbit e la moglie Jessica nella Hollywood del 1947.

: Chi ha incastrato Roger Rabbit: 30 anni di salamoia, conigli pazzi e belle pupe

Come d’incanto (2007)

Uno dei film per tutti rivelazione dello scorso decennio, Come d’incanto ha regalato la ribalta definitiva verso il grande pubblico a Amy Adams (candidata già all’Oscar l’anno precedente) nel ruolo della bellissima Giselle, scaraventata dal regno di Andalasia fino a New York, per mano della regina e strega Narissa.

: I 40 anni di Amy Adams: ritratto di una signora in rosso

Edward mani di forbice (1990)

La fiaba tragica di Edward, un ragazzo frutto della creazione di uno scienziato che è costretto ad avere delle forbici al posto delle mani. Edward mani di forbice fu la prima collaborazione tra Tim Burton e quello che sarebbe diventato uno dei suoi attori feticcio, oltre che una delle trasformazioni più sorprendenti di Johnny Depp.

E.T. L’extraterrestre (1982)

L’alieno più familiare del cinema, protagonista di un film per tutti ideato da Steven Spielberg e sviluppato da Melissa Mathison E.T. L’extraterrestre, vincitore di quattro Oscar. Sicuramente da vedere, se non l’avete già fatto.

Fantasia (1940)

Fantasia: un riferimento del cinema d’animazione, con Topolino Apprendista Stregone e diversi segmenti accompagnati da brani di musica classica di autori quali Beethoven, Schubert, Tchaikovsky, Musorgskij, Stravinskij e Bach.

Forrest Gump (1994)

Decenni di storia americana attraverso le incredibili avventure di Forrest Gump il quale, da bambino emarginato salvato dall’amore della madre, diventerà prima un eccezionale corridore, poi un atleta universitario, un reduce medagliato della guerra in Vietnam e si troverà coinvolto in eventi straordinari. Sempre, però, con l’amore per la sregolata Jenny ad accompagnarlo per anni. Tredici candidature e sei Oscar ottenuti per la regia di Robert Zemeckis.

: Tom Hanks, da Forrest Gump al “mistero” Philip Seymour Hoffman: i segreti di una carriera

Gli Aristogatti (1970)

Parigi, inizio ‘900: la gatta Duchessa e i suoi tre cuccioli Minou, Matisse e Bizet, vivono insieme alla cantante lirica Madame Adelaide Bonfamille e al maggiordomo Edgar. Quando decide di fare testamento lasciando tutto ai gatti prima che a lui, Edgar decide di allontanarli. Tra mille avventure, e con l’aiuto del forte gatto Romeo, Duchessa e i piccoli tenteranno di rientrare. Gli Aristogatti è un altro celebre gioiello Disney, questa volta per la regia di Wolfgang Reitherman (il quale aveva già diretto La bella addormentata nel bosco e Il libro della giungla, fra gli altri).

Harry Potter e la pietra filosofale (2001)

Un successo letterario e cinematografico enorme che mai si sarebbe potuto prevedere quando J.K. Rowling pubblicò i primi romanzi a fine anni ’90 e venne poi realizzato, nel 2001, Harry Potter e la pietra filosofale, il capitolo iniziale della saga di Harry Potter sul grande schermo, per la regia di Chris Columbus. Sette libri e altrettante pellicole (a dire il vero otto, poiché I Doni della Morte venne diviso in due parti) per narrare le avventure del maghetto della Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts.

: Harry Potter: 10 cose che (forse) non sapete sulla saga

Hugo Cabret (2011)

Un prodigio tecnico e visivo firmato Martin Scorsese, un omaggio alle origini del cinema ed in particolare a George Méliès, attraverso gli occhi pieni di meraviglia dei due giovani protagonisti, l’orfano Hugo e la vivace Isabelle, sullo sfondo della Parigi di inizio ‘900. Hugo Cabret fu premiato con cinque Oscar su undici candidature.

I Goonies (1985)

Diretto da Richard Donner, scritto da Chris Columbus e prodotto da Steven Spielberg, I Goonies è uno dei film d’avventura cardine degli anni ’80, con protagonisti un gruppo di ragazzi cresciuti in un quartiere di Astoria in Oregon, chiamato Goon Docks.

Il giro del mondo in 80 giorni (1956)

Grande classico diretto da Michael Anderson e tratto dal romanzo di Jules Verne. La scommessa dell’elegante gentiluomo londinese Phileas Fogg contro il Reform Club lo porterà, insieme al suo maggiordomo Passepartout, a intraprendere un giro del mondo pieno di imprevisti e colpi di scena. Il giro del mondo in 80 giorni fu vincitore di cinque Premi Oscar.

Il mago di Oz (1939)

L’avventura della giovane Lucy nel regno del mago di Oz, in compagnia dell’uomo di latta Hickory, del leone Zeke e dello spaventapasseri Hunk. Sulle note di Over the Rainbow, Il mago di Oz è una fiaba per la regia di Victor Fleming tratta dal romanzo di L. Frank Baum. In uno sgargiante Technicolor, un film per tutti che ha fatto epoca.

Il Re Leone (1994)

Considerato da molti uno dei migliori film d’animazione Disney (anche secondo chi vi scrive), Il Re Leone racconta la storia del giovane Simba, che dovrà riconquistare il trono delle Terre del Branco, usurpate dallo zio Scar. Vinse due Oscar, tra cui per la miglior colonna sonora di Hans Zimmer. La prossima estate arriverà anche la nuova versione in animazione digitale.

Il Signore degli Anelli – La compagnia dell’anello (2001)

Tratta dal romanzo di J.R.R. Tolkien, la trilogia de Il Signore degli Anelli diretta da Peter Jackson (La compagnia dell’anello nel 2001, Le due torri nel 2002, Il ritorno del Re nel 2003) ha dettato nuove vette dell’eccellenza cinematografica, raccogliendo riconoscimenti di critica e pubblico per oltre tre anni e risultando ancora oggi tra le più importanti saghe di sempre. Iniziate intanto questa saga dal primo film, Il signore degli Anelli – La compagnia dell’anello. De Il signore degli anelli è in arrivo una serie TV targata Amazon, che si preannuncia tra le più attese.

Indiana Jones – I predatori dell’arca perduta (1981)

Indiana Jones – I predatori dell’arca perduta (1981) ma anche Il tempio maledetto (1984), L’ultima crociata (1989) e Il regno del teschio di cristallo (2008), film per tutti che compongono la saga di Indiana Jones, una delle saghe cinematografiche più amate. Nata dal genio di George Lucas con la regia di Steven Spielberg, Harrison Ford interpreta l’archeologo e professore universitario più abile e coraggioso di sempre, sulle note magiche di John Williams.

: Indiana Jones: 10 cose che (forse) non sapete sull’archeologo più famoso del cinema

Inside Out (2015)

Nella mente della giovane Riley lavorano insieme cinque emozioni: Gioia, Tristezza, Rabbia, Disgusto e Paura. Definiscono la personalità di Riley e custodiscono i ricordi quotidiani nella memoria a lungo termine. Ma cosa accadrebbe se quella perfetta armonia venisse modificata? Inside Out è un gioiello di casa Disney/Pixar, un film per tutta la famiglia premiato con l’Oscar, dalla scrittura e realizzazione straordinari.

: Inside Out, bentornata Pixar!!!

Io speriamo che me la cavo (1992)

Il maestro Marco Tullio Spinelli (interpretato da Paolo Villaggio) viene trasferito per errore in un paesino del napoletano. Lì troverà una classe che di fatto non esiste e dovrà ricomporla, facendosi largo per dar loro una speranza nonostante il disagio sociale ed economico. Io speriamo che me la cavo di Lina Wertmüller è tra le opere italiane migliori degli anni ’90.

Jumanji (1995)

Un film cult per tutti che ha come fulcro Jumanji, il gioco da tavolo più particolare e misterioso di sempre. Protagonista Robin Williams per la regia di Joe Johnston. Nel 2017 è stato realizzato anche un sequel: Jumanji – Benvenuti nella giungla.

: Jumanji 3: il giovane cast confermato per il sequel

Jurassic Park (1993)

Un parco divertimenti con i dinosauri, riportati in vita tramite la clonazione, diverrà un inferno per un gruppo di visitatori. La guerra impossibile tra uomini e creature preistoriche prende vita nel film di Steven Spielberg, tratto dal romanzo di Michael Crichton. Tre Oscar per Jurassic Park, film che ha dato vita a una saga che prosegue fino ad ora, dopo aver creato un marchio che si è affermato nell’immaginario collettivo degli ultimi venticinque anni.

La Bella e la Bestia (1991)

Due Oscar per La Bella e la Bestia, uno dei cardini della Disney degli anni ’90. La storia di Belle, di tutti i personaggi del castello del principe e dell’incantesimo che rese quest’ultimo una Bestia, e che solo l’amore della ragazza potrà spezzare per sempre. Da ricordare anche la versione live action del 2017.

La città incantata (2001)

Ispirato al romanzo fantastico Il meraviglioso paese oltre la nebbia di Sachiko Kashiwaba, La città incantata narra la storia di Chihiro, una bambina di dieci anni che si introduce in un luogo abitato da degli spiriti. Uno dei capolavori d’animazione di Hayao Miyazaki e dello Studio Ghibli, premiato con l’Oscar nel 2003.

Ladyhawke (1985)

Girato quasi interamente in Italia, il bellissimo Ladyhawke di Richard Donner racconta dell’amore tormentato tra Isabeau d’Angiò (Michelle Pfeiffer) e il capo delle guardie Etienne Navarre (Rutger Hauer), a causa dell’anatema diabolico del Vescovo di Aguilon il quale, invaghito di Isabeau, per vendetta ha trasformato, di giorno, la donna in un falco, e di notte l’uomo in un lupo.

La La Land (2016)

Vincitore di sei Oscar su quattordici candidature, il capolavoro di Damien Chazelle La La Land è un omaggio al cinema classico, a Hollywood e un inno ai folli e ai sognatori. Mia (Emma Stone) vorrebbe diventare un’attrice, Sebastian (Ryan Gosling) un pianista jazz affermato. Los Angeles fa da sfondo al loro amore e ai loro desideri, che devono fare i conti con la pragmatica realtà. Ad accompagnarli le favolose musiche di Justin Hurwitz e brani quali City of Stars e Audition. Da rivedere all’infinito.

La Sirenetta (1989)

Il sogno della principessa sirenetta Ariel di conoscere il mondo umano, tratto dalla fiaba di Hans Christian Andersen. La Sirenetta è la prima pellicola del cosiddetto Rinascimento Disney, che contraddistinse il ritorno in grande stile della casa di Burbank alle grandi produzioni e inaugurò una nuova epoca d’oro.

La storia fantastica (1987)

La storia fantastica: storia dell’amore fra Westley e Bottondoro narrata, nel racconto del nonno al nipote, tratta da un libro fantastico.

La storia infinita (1984)

Il regno di Fantàsia, minacciato dal Nulla che vuole distruggere quelle terre, e la missione di Atreyu. Tutto nelle letture di Bastian, un ragazzo che ama i romanzi d’avventura e vive le emozioni che il volume trasmette. La storia infinita è uno dei migliori film fantasy degli anni ’80 per la regia di Wolfgang Petersen.

La vita è meravigliosa (1946)

George Bailey è un uomo semplice e generoso, ma la sera della vigilia di Natale, preso dalla disperazione dopo un grave contrattempo, tenta di gettarsi nel fiume. A fermarlo arriverà un angelo custode mandato da Dio, il quale gli farà capire l’importanza della sua presenza per familiari e amici. La vita è meravigliosa è una favola senza tempo per tutti, per la regia di Frank Capra e con James Stewart magnifico protagonista.

Le avventure di Pinocchio (1972)

L’adattamento televisivo del libro di Carlo Collodi divenne anche un film, Le avventure di Pinocchio, da 134 minuti, con la fiaba del burattino di legno che voleva diventare un bambino. Il giovane Andrea Balestri/Pinocchio, ma soprattutto Nino Manfredi/Geppetto, Lina Lollobrigida/Fata Turchina, Franco Franchi, Ciccio Ingrassia e Vittorio De Sica compongono un cast eccezionale, per la regia di Luigi Comencini.

Le Cronache di Narnia: Il Leone, la Strega e L’armadio (2005)

Le Cronache di Narnia: Il Leone, la Strega e l’Armadio (2005), ma anche Il Principe Caspian (2008), Il viaggio del veliero (2010), film che compongono la serie cinematografica tratta dai romanzi di C.S. Lewis. Con un cast molto variegato e gli elementi narrativi che mescolano avventura e fantasy, la saga de Le Cronache di Narnia ha riscosso un enorme successo col primo capitolo, più contenuto con i seguenti. È previsto anche il quarto film, La sedia d’argento. Un’occasione, quindi, per riscoprire una saga spettacolare.

L’uomo bicentenario (1999)

Tratto dal romanzo di Isaac Asimov (Robot NDR-113), L’uomo bicentenario racconta dell’esistenza di Andrew Martin, un prototipo di robot positronico in servizio alla famiglia Martin nel futuristico 2005. Una grandissima prova artistica di Robin Williams.

Mamma, ho perso l’aereo (1990)

Un classico senza tempo, un film per tutti da vedere e rivedere all’infinito, Mamma ho perso l’aereo, ebbe anche un sequel meno riuscito due anni dopo. La numerosissima famiglia McAllister deve partire da Chicago per le vacanze di Natale a Parigi. Nella frenesia dei preparativi, viene dimenticato a casa Kevin, il più piccolo e il meno considerato tra tutti. Kevin dovrà organizzarsi da solo e difendersi da due ladri che hanno pregustato il colpo per un furto…

Mary Poppins (1964)

Nella famiglia Banks si predicano rigore e ordine, dettati dal severo bancario George e dalla moglie Winifred. In realtà, i loro due figli, Michael e Jane, non riescono ad essere abbastanza disciplinati per qualunque tata. Quando George pubblica un annuncio sul Times, a rispondere sono parecchie aspiranti governanti ma a spazzarle via è l’arrivo di Mary Poppins, che cala con ombrello e valigia in casa Banks e rivoluzionerà la vita di tutti. Praticamente perfetta sotto ogni aspetto, Julie Andrews vinse l’Oscar, per Mary Poppins Disney ne ottenne cinque in tutto, tra cui agli effetti speciali per la tecnica mista e divenne un’icona con uno dei personaggi più amati della storia del cinema. Nel 2018 è arrivato anche il sequel.

Monsters Co. (2001)

Monsters Co., un altro classico targato Disney/Pixar con i mostri più simpatici e multicolore del mondo animato.

Mrs. Doubtfire (1993)

Mrs. Doubtfire, un cult per tutti dai tanti risvolti per la regia di Chris Columbus, con Robin Williams e Sally Field protagonisti. Un doppiatore, rimasto disoccupato, per restare vicino ai tre figli dopo il divorzio dalla moglie – che ne ha ottenuto la custodia – si traveste da governante e riesce così a introdursi in casa sua. Ma non sarà semplice mantenere il doppio ruolo.

Pirati dei Caraibi – La maledizione della prima luna (2003)

Pirati dei Caraibi: La maledizione della prima luna (2003), ma anche La maledizione del forziere fantasma (2006), Ai confini del mondo (2007), Oltre i confini del mare (2011) e La vendetta di Salazar (2017) compongono una saga dei Pirati dei Caraibi che ha ottenuto incassi stratosferici per la Disney e ha prodotto un personaggio leggendario come il Jack Sparrow di Johnny Depp. Il primo capitolo resta probabilmente il migliore: nel cast anche Orlando Bloom, Keira Knightley e Geoffrey Rush.

Pomi d’ottone e manici di scopa (1971)

Altro gioiello Disney a tecnica mista che giunse qualche anno dopo Mary Poppins, e un altro film per tutti che propone elementi fantastici, animazione e musical: Pomi d’ottone e manici di scopa ha per protagonisti Angela Lansbury e David Tomlinson.

Ready Player One (2018)

Tratto dal romanzo di Ernest Cline, Ready Player One di Steven Spielberg si fonda su un comparto visivo di prim’ordine e si sviluppa tra la realtà fisica e quella virtuale, nella scalata del giovane Wade/Parzifal alla spietata piattaforma OASIS.

: Ready Player One, non solo nostalgia: Spielberg ci regala il paradiso dei cinefili

Ritorno al Futuro (1985)

Tra il 1985 e il 1989 ottenne la ribalta una saga, raccontata in tre capitoli, che sarebbe divenuta cult. Ideata e scritta da Bob Gale e Robert Zemeckis, con la regia di quest’ultimo e la produzione di Steven Spielberg, Ritorno al Futuro racconta le avventure sulla DeLorean DMC-12 (capace di viaggiare nel tempo) del giovane Marty McFly (Michael J. Fox) e dello scienziato Emmett “Doc” Brown (Christopher Lloyd) che hanno appassionato ragazzi e adulti negli ultimi trent’anni. Grande Giove!

: Ritorno al Futuro 4: ecco il sequel che (non) vorremmo

Sette spose per sette fratelli (1954)

Quando il maggiore dei sette fratelli Pontipee (giovani e scapoli spaccalegna dell’Oregon del 1850) si innamora e sposa Milly, la cameriera della locanda del villaggio, tutto cambia. La ragazza comprende che sarà purtroppo più una donna di fatica che una moglie, ma poco alla volta saprà imporsi per cambiare la situazione. Sette spose per sette fratelli è uno storico musical diretto da Stanley Donen.

Spider-Man: un nuovo universo (2018)

Oscar 2019 al Miglior Film d’animazione per un’opera, Spider-Man: un nuovo universo rivoluziona il mondo di Spider-Man attraverso una strabiliante resa visiva. È il miglior Spider-Man di sempre!

Stand By Me – Racconto di un’estate (1986)

Stand By Me – Racconto di un’estate è il film tratto dal racconto di Stephen King, con protagonisti quattro ragazzi dell’Oregon del 1959: Gordon “Gordie” Lachance, Chris Chambers, Teddy Duchamp e Vern Tessio, alle prese con un’avventura drammatica che li renderà diversi.

Star Wars – Una nuova speranza (1977)

Star Wars: Una nuova speranza (1977) ma anche L’Impero colpisce ancora (1980), Il ritorno dello Jedi(1983), La minaccia fantasma(1999), L’attacco dei cloni (2002), La vendetta dei Sith (2005), Il risveglio della Forza (2015), Rogue One (2016), Gli ultimi Jedi (2017), Solo (2018) e il prossimo capitolo in arrivo a fine 2019: in poche parole tutta la mitica saga di Star Wars, creata da George Lucas e oggi in mano alla Lucasfilm targata Disney, è da vedere per chiunque. Da Luke Skywalker a Han Solo, dalla Principessa Leia a Darth Vader, fino ad arrivare a Rey: eroi, battaglie, sfide a colpi di spade laser, conflitto tra bene e male, la Forza. Fondamentali elementi che appassionano da quarant’anni milioni di persone in tutto il Mondo.

The Nightmare Before Christmas (1993)

Nel Paese di Halloween, l’eccentrico Jack Skeletron vuole andare oltre la solita festa delle zucche. Quando nota un tronco con il disegno di un albero di Natale, decide di scoprirne di più e, una volta apprezzata quella festività, propone di introdurla al proprio villaggio. Con esiti imprevisti…
The Nightmare Before Christmas è uno dei migliori film d’animazione di sempre, girato con la tecnica dello stop motion, creato da Tim Burton e diretto da Henry Selick. Nella versione italiana è Renato Zero a dare, meravigliosamente, la voce a Jack.

Toy Story – Il mondo dei giocattoli (Toy Story, 1995)

Le peripezie dello sceriffo Woody, dell’astronauta Buzz, di Mr. Potato e di tutti i giocattoli del piccolo Andy. Toy Story – Il mondo dei giocattoli è il primo lungometraggio della Pixar interamente realizzato in computer grafica (per il quale John Lasseter ricevette un Oscar speciale). Un gioiellino indimenticabile, il cui quarto capitolo è in uscita nell’estate 2019.

Tutti insieme appassionatamente (1965)

Cinque Oscar (tra cui Miglior Film e Regia) per Tutti insieme appassionatamente, un grandissimo musical per tutti con protagonista Julie Andrews la quale, dopo Mary Poppins, ribadì il successo dell’anno precedente. Canzoni celebri, storia intrigante (siamo nell’Austria del 1938, alle porte della guerra), grande cifra artistica per un’opera semplicemente straordinaria.

Un americano a Parigi (1951)

Sei Oscar per Un americano a Parigi, film del genere musical diretto da Vincente Minnelli e che ha come protagonista Gene Kelly, nel ruolo del pittore Jerry Mulligan il quale, nel dopoguerra parigino, si divide fra la passione per il suo mestiere e l’amore per una ragazza francese. Il tutto nella splendida fotografia di Alfred Gilks e John Alton.

Una notte al museo (2006)

In Una notte al museo al Museo di Storia Naturale di New York, ogni notte, accade l’impensabile: gli “ospiti” prendono vita, per la disperazione del custode Larry. Un cast speciale guidato da Ben Stiller, in un buon successo che diede inizio a una trilogia.

Up (2009)

Altro film per tutti è Up, la toccante opera di casa Disney/Pixar che ha come protagonista Carl Fredricksen, un uomo scontroso e testardo ma anche generoso, e che ha fin da ragazzo il sogno di imitare Charles Muntz per andare alle Cascate Paradiso. Up fu vincitore di due Oscar e candidato anche come Miglior Film.

Vacanze romane (1953)

Il casuale incontro tra Joe Bradley (Gregory Peck), giornalista statunitense corrispondente a Roma, e la principessa Anna (Audrey Hepburn), reale che vorrebbe scappare dal peso del suo trono, diverrà un amore tenero ma impossibile. Vacanze romane si accaparrò, tra i vari premi, un Oscar come Miglior attrice protagonista per la Hepburn.

20.000 Leghe sotto i mari (1954)

20.000 Leghe sotto i mari è un classico film Disney per tutta la famiglia tratto dal romanzo di Jules Verne, con Kirk Douglas nel ruolo di Ned Land e James Mason in quello del Capitano Nemo, comandante del Nautilus il quale, abbandonata la società civile, vorrebbe ostacolare le principali potenze internazionali e vendicarsi della nave di una specifica nazione.

Viaggio al centro della terra (1959)

Un altro classico tratto dai romanzi di Verne, Viaggio al centro della terra, con protagonista il professor Oliver Lindenbrook (James Mason) il quale, nel 1880, riceve in regalo dai suoi studenti un frammento di roccia vulcanica islandese che lo spingerà a una ricerca lunga e piena di pericoli.

Willy Wonka e la Fabbrica di Cioccolato (1971)

Charlie vive con la madre e i nonni vicino alla fabbrica di dolci del misterioso Willy Wonka, un grande produttore, protagonista del mercato internazionale, che adesso non esce più dal suo regno. Quando Wonka organizza un concorso col quale si vinceranno scorte di cioccolata infinite, Charlie proverà a essere uno dei fortunati. Willy Wonka e la Fabbrica di Cioccolato è diventato un cult, senza dubbio anche per l’interpretazione del grande Gene Wilder.

WALL-E (2008)

L’inquinamento, lo smaltimento dei rifiuti e il rispetto per l’ambiente, con un robot compattatore ancora attivo nell’anno 2805: WALL-E è un altro gioiello della Pixar, ultimo film per tutti di questa lista dei migliori da vedere, premiato con l’Oscar al Miglior Film d’animazione.

Mostra i vecchi

Leggi Anche

Pasqua, i consigli del pediatra:”Troppi compiti in vacanza, invito gli alunni alla disobbedienza”

Pasqua, i consigli del pediatra:”Troppi compiti in vacanza, invito gli alunni alla disobbedienza”

Bisogna anche dire che il pediatra non approva questo frazionamento dell’attività scolastica. “I ponti fanno …