Home / Shopping / Abbigliamento / Furla supera i 500 milioni di euro di giro d’affari
Furla supera i 500 milioni di euro di giro d'affari

Furla supera i 500 milioni di euro di giro d’affari

Il marchio italiano di pelletteria è in pieno sviluppo. Furla ha chiuso il 2018
a quota 513 milioni di euro e continua a crescere proseguendo la
diversificazione
e lanciando una gamma di sneaker.

L’azienda, che è stata fondata a Bologna nel 1927 dalla famiglia Furlanetto ed
è oggi è uno dei principali attori del mondo, conferma, quindi, la
sua crescita.

Negli ultimi quattro anni, il suo fatturato è raddoppiato arrivando a quota 513
milioni nel 2018, con un aumento del 5,2 per cento a tassi di cambio costanti
rispetto al 2017 (in aumento del 2,8 per cento a tassi di cambio correnti).

“Questi risultati sono molto soddisfacenti in un periodo difficile per
il mercato
internazionale”, ha, affermato Alberto Camerlengo, ceo del Gruppo Furla.
“Credo che le ragioni della nostra continua crescita come azienda
indipendente siano basate su un mix vincente che costituisce il nostro
punto di forza: il nostro staff (il gruppo sta sviluppando il progetto “Furla
for you” mettendo al primo posto il benessere e le esigenze dei suoi
dipendenti,
che va dall’educazione per i bambini, al tempo libero), la nostra ampia
rete di distribuzione che continua il suo sviluppo e la nostra ricerca costante
sulle collezioni, la loro qualità e il loro design”.

L’Asia: mercato faro

Furla brilla nella regione Asia-Pacifico con una crescita del 18,2 per cento
nel 2018. Il mercato attualmente rappresenta il 26 per cento del fatturato
totale. Subito dietro, gli Stati Uniti hanno registrato un aumento del 13,2
percento e ora rappresentano l’8 per cento del fatturato totale. Mentre il
Giappone rimane il più grande mercato
del marchio con il 22 percento delle vendite totali. Nel Paese, le vendite sono
aumentate del 3,6 per cento rispetto al 2017. Infine, la regione Emea, che
rappresenta il 44 per cento delle vendite globali, mantiene la sua posizione
di mercato.

Punto di forza dell’azienda, la distribuzione del marchio che si basa
sullo sviluppo
dei propri negozi (70 per cento del giro d’affari nel 2018). La loro
presenza, unita ai punti vendita multibrand e in franchising, consente a
Furla di essere presente in 98 paesi in tutto il mondo tramite 490 negozi
(285 in proprio, 163 in franchising e 42 negozi al dettaglio) situati per
lo più nei più prestigiosi centri commerciali internazionali.

Un altro settore di vendita molto dinamico è il travel retail, che è
in evoluzione
costante. Il segmento ha registrato un aumento del 16,2 per cento nel
2018, raggiungendo il 7,3 per cento delle entrate del gruppo tramite 293
punti vendita (boutique, corner, shop-in-shop in 64 paesi).
Infine, l’azienda ha visto progredire i risultati. Gli ultimi dati
annunciano una crescita del fatturato del 45,7 per cento rispetto al 2017,
a un tasso di
tasso di cambio costante.

Debutto delle sneaker nelle collezioni

Specializzata in accessori moda in pelle da donna, Furla da diversi anni ha
iniziato la diversificazione della sua offerta con il lancio di collezioni
uomo,
scarpe da donna e licenze per la vendita di occhiali e orologi. Dal
febbraio scorso, inoltre, ha lanciato le sneacker. La collezione ha
debuttato durante la settimana della moda di Milano.

” In una settimana abbiamo venduto più di 200 paia di sneaker solo a Milano
e alcuni modelli sono già completamente esauriti”, ha spiegato Alberto
Camerlengo. Inoltre, le vendite di scarpe sportive hanno rappresentato
circa il 10 per cento del totale delle vendite in questo periodo a Milano;
il che rappresenta un risultato fantastico. Dopo questa anteprima a Milano,
parte questo mese il lancio mondiale della collezione di sneaker. “Le
sneaker sono una forte tendenza del mercato e l’abbiamo ritenuta
importante al fine di soddisfare le esigenze dei nostri clienti ed
espandere la nostra gamma di prodotti”, ha proseguito il manager.

Quando alle voci che annunciavano l’imminente sbarco in borsa di Furla, Alberto
Camerlengo, ha tagliato corto: “al momento c’è nessuna intenzione concreta
quotarci in Borsa nel prossimo futuro “.

Foto: Furla, boutique Hong Kong e nuova collezione spring summer 19, borsa e sneaker Furla

Leggi Anche

Messi si dà alla moda e lancia il suo brand

Messi si dà alla moda e lancia il suo brand

22 Maggio 2019 DI REDAZIONE Un’immagine dal profilo di Leo Messi Lionel Messi scende in …