Home / Maternità / Bambini / Gravellona Toce, quasi pronto l’asilo nido tecnologico: bambini in classe da gennaio
Gravellona Toce, quasi pronto l’asilo nido tecnologico: bambini in classe da gennaio

Gravellona Toce, quasi pronto l’asilo nido tecnologico: bambini in classe da gennaio

Quasi terminati i lavori: da gennaio i bambini di Gravellona Toce andranno nella nuova sede dell’asilo nido. Ancora pochi ritocchi e l’edificio, realizzato nell’area dove un tempo c’era la Coop, sarà pronto.

«Gli interventi – dice il sindaco Gianni Morandi – sono quasi ultimati. Nelle prossime settimane verranno montati gli arredi e i giochi.

Così durante le vacanze di Natale ci sarà il trasferimento del materiale didattico. Dopo l’Epifania, bambini ed educatori potranno usare la nuova sede».

L’edificio, che ha un’ampiezza complessiva di 900 metri quadrati e può ospitare fino a 35 bambini, è costato circa 2 milioni di euro. Una somma notevole che ha permesso di realizzare una struttura all’avanguardia dal punto di vista tecnologico.

Gran parte della struttura è realizzata con legno stratificato e materiali da coibentazione a prestazioni elevate. «Sono materiali – spiega il sindaco – che permettono una dispersione energetica minima.

Sarà utilizzata anche l’energia solare».

La realizzazione dell’asilo nido è stata possibile grazie a 900 mila euro arrivati dalla Fondazione Cariplo, nell’ambito del bando 2014 per i progetti emblematici; 100 mila euro dell’associazione «Buon pastore»; 200 mila euro dagli incentivi del conto termico Gse; mentre il resto sono tutti fondi comunali.

«Il sacrificio è stato enorme – sottolinea Morandi – ma certamente abbiamo realizzato un’opera di gran valore, ad altissima tecnologia. In Italia costruzioni così ce ne sono molto poche, se non in Trentino».

Il costo complessivo ha compreso anche la demolizione e la bonifica, per via dell’amianto del vecchio immobile della Coop e il collegamento ciclo-pedonale col centro della città. Il servizio di scuola materna attualmente può essere offerto solo a 24 bambini.

Nella nuova scuola potranno accedervi in 35, suddivisi per fasce di età da pochi mesi a tre anni. Ogni sezione avrà spazi e attrezzature adeguati alla fascia d’età del bambino.

Ci sarà inoltre una cucina a vista e una sala multifunzionale per ospitare le attività delle associazioni. Per il momento non si parla di inaugurazione ufficiale: «Penso che la faremo in primavera – dice il primo cittadino -.

Ci sono ancora lavori all’esterno da fare, compresi parco giochi e posteggi. Sono tutti interventi in calendario tra gennaio e marzo.

Faremo sicuramente una festa invitando le famiglie e tutti coloro che ci hanno dato una mano per realizzare l’opera».

Quello dell’asilo nido può essere uno dei progetti più importante dell’amministrazione Morandi, in attesa della conclusione dei lavori del palazzetto dello sport, ripresi da poco

.

Leggi Anche

"Chiave di volta": iniziativa per l'adozione di un rifugiato neomaggiorenne

“Chiave di volta”: iniziativa per l’adozione di un rifugiato neomaggiorenne

LECCE – Se alcuni asili nido sono ancora aperti, se classi di scuola materna non …