Home / Maternità / Bambini / Il comitato di Tuturano scrive al sindaco: le 15 richieste per migliorare l’unica frazione
Il comitato di Tuturano scrive al sindaco: le 15 richieste per migliorare l'unica frazione

Il comitato di Tuturano scrive al sindaco: le 15 richieste per migliorare l’unica frazione

BRINDISI – Il Comitato di Tuturano scrive al sindaco Riccardo Rossi per segnalare opere e interventi per la frazione da inserire nel bilancio  e nel piano triennale delle opere  pubbliche. Riceviamo e pubblichiamo integralmente le richieste

“Egregio Sindaco di Brindisi,

Come comitato della frazioneTuturano” intendiamo partecipare attivamente alla stesura del prossimo bilancio e al prossimo piano delle opere pubbliche.

Pertanto, dopo numerosi incontri, abbiamo stilato una serie di punti che proponiamo all’Amministrazione Comunale:

1) Recupero ex scuola di Via Stazione, ex delegazione, ex sala della circoscrizione, ex ambulatorio.

L’ex Scuola elementare di via Stazione, ex delegazione, ex sala della circoscrizione, ex ambulatorio, facente parte di un intero isolato tra la via Stazione e la Via Verdi, potrebbero ospitare, attraverso dei fondi comunitari, ministeriali o attraverso un project financing, una RSSA per anziani, un “Dopo di Noi”, oppure si potrebbe trasformare parte dell’immobile in asilo nido, inserendo in convenzione con l’Asl un ambulatorio per le vaccinazioni dei bambini, un ambulatorio per le analisi e un consultorio, così da trasferire anche il servizio 118 nei pressi dell’edificio, liberando in questo modo il cortile del Centro Anziani.

In parte della struttura si potrebbe pensare anche di realizzare una Biblioteca Comunale con annesse sale studio, sale lettura e sale multimediali, restituendo in questo modo il ruolo che ha svolto la scuola per decenni.

2) Apertura cortile antistante ex scuola di via Stazione

Il cortile antistante l’ex scuola di via Stazione potrebbe essere liberato dalla cancellata. Attraverso l’installazione di panchine e di 2 alberi al posto delle aiuole presenti, si potrebbe rendere fruibile tale spazio soprattutto ai giovani che si ritrovano spesso nelle vie Adua e Regina Elena senza avere spazi adeguati.

3) Realizzazione piste ciclabili

La proposta è quella di realizzare una pista ciclo-pedonale sulla via Stazione che unisca la frazione di Tuturano con il suo Cimitero e con la contrada di Torre Rossa.

Inoltre si propone la realizzazione di una pista ciclabile che unisca la Frazione con il Parco Colemi attraverso la riqualificazione della strada che costeggia il canale di Foggia di Rau.

 

4) Riqualificazione del Bosco Colemi

La proposta è quella di recuperare il Bosco Colemi attraverso interventi di riqualificazione, rimboschimento, la realizzazione di una recinzione adeguata in pietra (muretto a secco), il recupero funzionale della casetta in legno realizzata e mai messa in funzione e ora devastata dai vandali (la struttura potrebbe accogliere sale studio, uffici per l’ente di gestione del parco, un museo naturalistico, un piccolo bar, ecc.).

Si propone inoltre la realizzazione di un parcheggio esterno, un impianto di video sorveglianza e illuminazione esterna. Inoltre si potrebbe mettere a sistema le numerose aree naturali e boschive a sud di Brindisi  (Saline Punta della Contessa, Bosco di Cerano, Bosco di Santa Teresa e dei Lucci, Bosco/Parco Colemi) così da poter nominare un ente di gestione al fine di poter salvaguardare, tutelare e valorizzare la aree naturali in oggetto.

5) Realizzazione del refettorio presso la Scuola Elementare “De Amicis” di Via Vivaldi.

Attualmente i bambini che frequentano la scuola elementare De Amicis sono costretti a pranzare sugli stessi banchi dove passano numerose ore a studiare. La realizzazione del refettorio andrebbe a colmare questo deficit.

6) Riqualificazione Piazze

La proposta è quella di riqualificare la Piazza della “Madonnina”  in largo Boito: attualmente la piazza presenta una pavimentazione disconnessa, impraticabile e il verde è poco curato.

Si propone inoltre il recupero della Piazza dei Caduti in Guerra sita tra via Spedicato e via Giacomo Puccini, con il recupero del monumento dedicato ai Caduti: la piazza presenta numerosi avvallamenti e disconnessioni nella pavimentazione. Il monumento presente ha bisogno di un restauro conservativo.

7) Fogna Bianca

Realizzazione tratto di fogna bianca su via Colemi, Via Donizzetti, Via Stazione, Via Verdi, Via Vittorio Emanuele e vie limitrofe e conseguente eliminazione del cunicolo presente a ridosso delle abitazioni in via Stazione e Via Vittorio Emanuele.

8) Urbanizzazioni

La proposta è quella di portare le urbanizzazioni dove ancora non ce ne sono. Abbiamo fatto un elenco di strade di Tuturano attaccate alla frazione che da almeno 30 anni aspettano le urbanizzazioni: Via Verdi, Via Mercadante, Via Catalani, Corte Puccini, Via Camillo Sivori, Via Bossi Organista, Via Santa Candida, Via Santa Lucia, Via Santa Filomena, via del Flauto, via Del Pianoforte, via del Clarinetto, via Pizzetti, via Respighi. In particolare le vie Santa Candida, via del Pianoforte e via del Clarinetto sono già predisposte di tubazione interrata per la pubblica illuminazione.

9) Riqualificazione Via Vittorio Emanuele e via Colemi

La proposta è quella di sostituire con specie più idonee da suddette vie gli alberi di pino presenti. L’intervento dovrebbe prevedere anche il rifacimento dei marciapiedi e della fogna bianca.

10) Asilo San Pio di Via Rossini

La proposta è quella di riqualificare l’edificio, pitturazioni interne, rifacimento prospetti recinzioni e giardino.

11) Marciapiedi

La proposta è quella di riqualificare il marciapiede attinente alla Parrocchia Maria SS. Addolorata attraverso l’inserimento della basole di apricena, inoltre si chiede la ricognizione dei marciapiedi presenti nella frazione e conseguente ripristino.

12) Torre dell’orologio

La proposta è quella di riattivare la torre dell’orologio presente in Piazza Regina Margherita ormai ferma da tanti anni.

13) Case Popolari

La proposta è quella dare avvio delle procedure amministrative di frazionamento e cessione gratuita delle aree sulle quali insistono gli alloggi dello ex I.A.C.P., ora Arca Nord Salento, presso i quartieri Tuturano e La Rosa. Avviando tali procedure, si potrà iniziare la definitiva cessione per riscatto dei 76 alloggi realizzati su quelle aree, così come previsto dalla Legge n.388 del 23.12.2000, ottenendo una riduzione dei costi di manutenzione ordinaria per l’ente e soprattutto un giovamento per le famiglie assegnatarie di tali immobili che dopo più di 35 anni possono diventare definitivamente proprietarie dell’abitazione.

14) Dog Park

La proposta è quella di individuare un’area idonea per lo sgambettamento dei cani di piccola e di grossa taglia.

15) Vigili urbani

Istituzione di un presidio fisso dei Vigili Urbani.

Confidando nel sicuro e positivo accoglimento da parte  dell’Amministrazione Comunale, che certamente saprà dare ascolto alle aspettative e ai bisogni della Comunità Tuturanese, porgiamo cordiali saluti”.

 

Leggi Anche

Il padre di Samir, il grande «pentito» dell’Isis: «Aiutateci a trovare i suoi bimbi piccoli»

Il padre di Samir, il grande «pentito» dell’Isis: «Aiutateci a trovare i suoi bimbi piccoli»

Negli ambienti investigativi, per esemplificare rimarcando la pesantezza dell’arresto di fine giugno, lo definiscono il …