Home / Shopping / Gioielli e Bigiotteria / “In macchina nascondeva gioielli e arnesi per lo scasso”, nei guai un trentenne
"In macchina nascondeva gioielli e arnesi per lo scasso", nei guai un trentenne

“In macchina nascondeva gioielli e arnesi per lo scasso”, nei guai un trentenne

In auto, con gioielli e oggetti atti allo scasso. A fermare e controllare il trentenne, di origini romene, a quanto pare già noto alle forze dell’ordine, sono stati i poliziotti del commissariato di Canicattì. L’uomo non avrebbe saputo fornire spiegazioni, né giustificazioni sul possesso di quei gioielli e dell’orologio di valore. Preziosi che erano stati ben occultati all’interno dell’autovettura. Tutto – compreso gli arnesi solitamente utilizzati per mettere a segno i furti – è stato, naturalmente, subito sequestrato.

L’attività investigativa, avviata immediatamente dai poliziotti del commissariato di Canicattì, ha permesso di scoprire che tutti quei gioielli e quell’orologio erano stati rubati in un’abitazione di Favara e in una di Enna. Rintracciati, e non è stato semplice, i proprietari, le vittime dei furti hanno riconosciuto gli oggetti. In un caso, fra l’altro, su un gioiello era impressa una data che lo riconduceva, appunto, al proprietario. 

Il trentenne romeno è stato, dunque, nelle ultime ore, denunciato alla Procura della Repubblica di Agrigento per le ipotesi di reato di ricettazione e porto ingiustificato di oggetti atti allo scasso.  

 

Leggi Anche

Ruba per mesi sul posto di lavoro. L'ombra del mercato nero dietro la dipendente infedele

Ruba per mesi sul posto di lavoro. L’ombra del mercato nero dietro la dipendente infedele

La quantità di gioielli che entravano in azienda per essere fusi era sempre la stessa. …