Home / Shopping / Gioielli e Bigiotteria / Inter partita la missione per Lukaku, i gioielli della Fiorentina “sotto attacco”, i movimenti della Roma e un Sassuolo internazionale
Inter partita la missione per Lukaku, i gioielli della Fiorentina "sotto attacco", i movimenti della Roma e un Sassuolo internazionale

Inter partita la missione per Lukaku, i gioielli della Fiorentina “sotto attacco”, i movimenti della Roma e un Sassuolo internazionale

foto di Federico De Luca

E’ partita l’offensiva a Lukaku. Ausilio è a Londra per parlare con i dirigenti del Manchester e capire quali sono i margini di manovra nerazzurri in questa trattativa. La formula con cui i nerazzurri prenderanno Barella (prestito con obbligo di riscatto per un’operazione da 45 milioni di euro) concede all’Inter la possibilità di arrivare a Lukaku anche senza dover cedere prima (Icardi o Nainngolan).

E’ chiaro che però ci vuole la disponibilità del Manchester di poter venire incontro alle esigenze dell’Inter. Non tanto (e non solo) dal punto di vista economico (il giocatore è valutato almeno 75 milioni) ma dal punto di vista dei pagamenti. L’idea dei nerazzurri è di poter arrivare all’attaccante belga con la stessa formula di Barella: un prestito molto oneroso con un obbligo di riscatto per arrivare comunque (vicino) alla valutazione del Manchester. Difficile dunque che sia un viaggio risolutivo quanto piuttosto di un primo approccio di persona fra le due società, ma non per questo meno importante.

Anche perché i due club quando trattarono Perisic in passato, l’Inter fu piuttosto rigida e non scese mai da quella che era la sua valutazione di 45. Quindi magari stavolta lo United potrebbe usare lo stesso atteggiamento.

La Fiorentina si trova quasi all’improvviso “accerchiata”. I giocatori che si erano messi in mostra la scorsa stagione e le cui trattative si erano rallentate dalla cessione della società stanno tornando a galla. Partiamo da Chiesa: è vero che ci sarà un incontro con Commisso negli Stati Uniti (e che lo stesso Commisso ha detto che non ha intenzione di venderlo visto che non gli risultano “obblighi” ereditati dalla vecchia proprietà) ma è altrettanto vero che ci risulta che Chiesa in questo incontro farà presente la propria idea: avere il via libera per accettare la corte della Juventus subito e non fra un anno, forte volontà di rispettare l’impegno preso prima dell’avvento di Commisso, quando la vecchia società aveva dato mandato a vendere ad un intermediario internazionale. Ovviamente Commisso ha tutto il diritto di non rispettare questo mandato ma la partita non è ancora chiusa. Poi tocca ancora al Manchester United che continua a seguire Milenkovic: è arrivata in sede viola ancora una manifestazione di interesse. A gennaio gli inglesi arrivarono ad offrire 40 milioni (rifiutati) perché ne volevano 50. Ora?

E per ultimo, ma potrebbe essere il primo a partire, Jordan Veretout. E’ arrivata infatti la prima offerta della Roma non troppo distante dalla richiesta iniziale che era da 25 mln senza contropartite. Quindi solo cash e senza contropartite dentro. Domani giornata che potrebbe essere decisiva se le due parti si dovessero ulteriormente avvicinare. Il Milan – che rimane vigile – non ha però ancora rilanciato.

La Roma naturalmente non si ferma al centrocampista. Annunciato Pau Lopez, continua infatti la corsa a due tra Mancini e Alderweirled. I giallorossi stanno trattando contemporaneamente tutti e due. Nelle prossime ore infatti è previsto un incontro con gli agenti del belga a Roma. Si sta lavorando con il Tottenham per abbassare la clausola di 25 mln di sterline ed accontentare le richieste del giocatore (chiede circa 3 milioni di euro). E la Roma vuole capire se è un’operazione sostenibile. Sempre a Roma incontro interlocutorio con l’entourage di Mariano, attaccante del Real Madrid, che comunque rimane un obiettivo, viste le resistenze di Higuain. Gerson intanto va al Flamengo.

Dicevamo di Higuain: sull’argentino c’è anche il West Ham. Ci sono stati infatti i primi contatti con la Juventus: la richiesta iniziale è stata di 40 milioni di euro. La proposta invece un prestito oneroso con obbligo a determinate condizioni. Ovviamente c’è sempre da convincere il giocatore che fino adesso non ha aperto a nessuna soluzione.

La Juventus naturalmente è concentrata ancora sulla trattativa per De Ligt. L’obiettivo è chiudere l’operazione già in settimana. Il difensore, che ha accettato l’offerta bianconera per un contratto da 12 milioni a stagione bonus compresi, continua ad allenarsi col club olandese, in attesa della definizione dell’accordo tra i due club.

Prova ad accelerare anche il Napoli in missione in Turchia per Elmas, del Fenerbahce. Un emissario del Napoli è ancora a Istanbul per cercare di chiudere con Fenerbahce anche per evitare inserimento di altre squadre. Al momento però l’offerta napoletana è di 13 milioni più bonus, la richiesta è invece 20.

Anche il Milan continua a lavorare: vari incontri in sede, fra cui quello con l’agente di Dayot Upamecano, difensore centrale francese classe 98 del Lipsia. Il giocatore piace e molto ai rossoneri ma i costi dell’operazione sono molto alti, nonostante il giocatore abbia una scadenza nel 2021. Il Lipsia chiederebbe infatti almeno 30 mln di euro nonostante la scadenza 2021. Anche su German Pezzella il Milan sta facendo una riflessione mentre rimane ancora in stallo la pista Lovren, come rimane in stallo quella per Bennacer. Dopo infatti aver trovato l’accordo con l’Empoli, i rossoneri stanno ora valutando e non hanno ancora trovato quello con gli agenti del centrocampista algerino.
Il Sassuolo tenta il doppio colpo dal Borussia Dortmund: dopo Toljan (l’esterno destro che arriverà in prestito con diritto di riscatto a 4 milioni) i dirigenti neroverdi tentano anche il difensore centrale turco Toprak. La Samp ha alzato l’offerta per Rigoni (1+11, con obbligo alla decima partita): lo Zenit risponderà a breve.

A Verona doppio arrivo: Miguel Veloso, svincolato dal Genoa (ritroverà Juric dopo gli anni passati insieme in rossoblu) e Radovanovic, portiere dell’Atalanta lo scorso anno alla Cremonese.

A Cagliari il primo obiettivo a centrocampo rimane Rog del Napoli per il quale Giulini è pronto a fare un investimento importante così come per Defrel della Roma, per il quale ancora non c’è l’accordo. Passi in avanti intanto del Lecce per Farias.

A Brescia è fatta per Joronen dal Copenaghen, il Parma vorrebbe chiudere Pezzella dell’Udinese che continua a trattare Tokoz del Besiktas.

Leggi Anche

MyNove25, ecco il configuratore online per gioielli su misura

MyNove25, ecco il configuratore online per gioielli su misura

Ecco come funziona la nuova piattaforma di customizzazione presentata dal marchio milanese di accessori e …