Home / Shopping / Abbigliamento / La moda femminile italiana rallenta nel 2018 (+0,5%)
La moda femminile italiana rallenta nel 2018 (+0,5%)

La moda femminile italiana rallenta nel 2018 (+0,5%)

DI REDAZIONE

Un’immagine di Super

La moda donna made in Italy frena nel 2018. “Dopo quattro anni di crescita media sul +2%, nel 2018 l’industria italiana della moda femminile risulta caratterizzata da un rallentamento”, afferma la nota realizzata da Confindustria moda per Smi – Sistema Moda Italia. Secondo le stime preliminari, infatti, il giro d’affari del settore dovrebbe rallentare la propria crescita segnando, nell’anno appena concluso, un +0,5% a circa 13,3 miliardi di euro. Un valore percentuale che deve fare i conti con il +2,5% del 2014, +2,4% del 2015, +1,3% nel 2016 e +2,1% nel 2017. A pesare sul risultato sono tanto le vendite interne quanto quelle estere. Queste ultime, infatti, seppur in aumento, hanno registrato una decelerazione del ritmo di crescita, portando a casa un +2% oltre gli 8,3 miliardi di euro, a fronte di un aumento del9,2% dell’import oltre i 4,7 miliardi.

Se si considerano i 10 mesi (gennaio – ottobre 2018), l’export è cresciuto del +2,4%, in frenata rispetto al +3,9% del 2017. Per quanto concerne l’Europa, sono cresciute le esportazioni verso la Francia (+0,5%), primo mercato di sbocco della moda femminile made in Italy, il Regno Unito (+6,8%) e la Svizzera (+12,3%), mentre hanno registrato una flessione la Germania (-2,9%), la Spagna (-7,7%), l’Austria (-12,5%) e la Polonia (-6,5%). Per quanto riguarda i mercati extra-europei, gli Stati Uniti, primo mercato extra-Ue (se non si sommano Hong Kong e Cina), torna a crescere (+4,9%), così come, appunto, Hong Kong (+4,3%) e Cina (+41%), Giappone (+7,9%) e Corea del Sud (+11,3%). In calo, invece, c’è la Russia (-1,4 per cento).

Per quanto riguarda i consumi interni, invece, i dati consuntivi relativi al sell-out della collezione A/I che si riferiscono alla stagione 20172018 hanno messo in luce che la moda donna ha accusato una variazione pari al -3,6 per cento, ovvero una flessione superiore alla media settoriale generale che, secondo le rilevazioni di Sita Ricerca, per il complesso dei prodotti di Tessile-Abbigliamento è stata del -2,4 per cento.

I dati sono stati resi noti in occasione della conferenza stampa di Super, il salone prêt-à-porter e accessori donna di Pitti Immagine che avrà luogo dal 22 al 25 febbraio a Milano. Alla prossima edizione parteciperanno 106 marchi, di cui il 43% provenienti dall’estero.

 

Leggi Anche

25 illustrazioni mostrano la Moda Donna dal 1784 al 1970

25 illustrazioni mostrano la Moda Donna dal 1784 al 1970

L’utente Q1s2e2 ha recentemente pubblicato su Imgur una serie di 25 illustrazioni che mostrano la …