Home / Shopping / Abbigliamento / La moda femminile italiana rallenta nel 2018 (+0,5%)
La moda femminile italiana rallenta nel 2018 (+0,5%)

La moda femminile italiana rallenta nel 2018 (+0,5%)

DI REDAZIONE

Un’immagine di Super

La moda donna made in Italy frena nel 2018. “Dopo quattro anni di crescita media sul +2%, nel 2018 l’industria italiana della moda femminile risulta caratterizzata da un rallentamento”, afferma la nota realizzata da Confindustria moda per Smi – Sistema Moda Italia. Secondo le stime preliminari, infatti, il giro d’affari del settore dovrebbe rallentare la propria crescita segnando, nell’anno appena concluso, un +0,5% a circa 13,3 miliardi di euro. Un valore percentuale che deve fare i conti con il +2,5% del 2014, +2,4% del 2015, +1,3% nel 2016 e +2,1% nel 2017. A pesare sul risultato sono tanto le vendite interne quanto quelle estere. Queste ultime, infatti, seppur in aumento, hanno registrato una decelerazione del ritmo di crescita, portando a casa un +2% oltre gli 8,3 miliardi di euro, a fronte di un aumento del9,2% dell’import oltre i 4,7 miliardi.

Se si considerano i 10 mesi (gennaio – ottobre 2018), l’export è cresciuto del +2,4%, in frenata rispetto al +3,9% del 2017. Per quanto concerne l’Europa, sono cresciute le esportazioni verso la Francia (+0,5%), primo mercato di sbocco della moda femminile made in Italy, il Regno Unito (+6,8%) e la Svizzera (+12,3%), mentre hanno registrato una flessione la Germania (-2,9%), la Spagna (-7,7%), l’Austria (-12,5%) e la Polonia (-6,5%). Per quanto riguarda i mercati extra-europei, gli Stati Uniti, primo mercato extra-Ue (se non si sommano Hong Kong e Cina), torna a crescere (+4,9%), così come, appunto, Hong Kong (+4,3%) e Cina (+41%), Giappone (+7,9%) e Corea del Sud (+11,3%). In calo, invece, c’è la Russia (-1,4 per cento).

Per quanto riguarda i consumi interni, invece, i dati consuntivi relativi al sell-out della collezione A/I che si riferiscono alla stagione 20172018 hanno messo in luce che la moda donna ha accusato una variazione pari al -3,6 per cento, ovvero una flessione superiore alla media settoriale generale che, secondo le rilevazioni di Sita Ricerca, per il complesso dei prodotti di Tessile-Abbigliamento è stata del -2,4 per cento.

I dati sono stati resi noti in occasione della conferenza stampa di Super, il salone prêt-à-porter e accessori donna di Pitti Immagine che avrà luogo dal 22 al 25 febbraio a Milano. Alla prossima edizione parteciperanno 106 marchi, di cui il 43% provenienti dall’estero.

 

Leggi Anche

Prodotti di moda più amati: ecco i preferiti dagli italiani

Prodotti di moda più amati: ecco i preferiti dagli italiani

«Vi siete mai chiesti quali sono i brand e i prodotti di moda più amati …