Home / Shopping / Abbigliamento / La mostra itinerante “100 Donne per la Storia” per celebrare il Centenario di Zonta International ad Albenga
La mostra itinerante “100 Donne per la Storia” per celebrare il Centenario di Zonta International ad Albenga

La mostra itinerante “100 Donne per la Storia” per celebrare il Centenario di Zonta International ad Albenga

La mostra partita da Alessandria arriva ad Albenga come seconda tappa e toccherà tutte le città del Nord Ovest Italia dell’Area 03 del Distretto 30, rimanendo a disposizione dei Club Italiani. Nel 1919 nasceva il primo Club Zonta a Buffalo (NY). La visione di Marian de Forest e delle prime fondatrici portò il Club Service a coinvolgere in breve tempo la prima generazione di donne laureate, professioniste accomunate dall’etica negli affari e nel proposito di dare voce a coloro che ogni giorno lottavano per avere parità di diritti. Nel 1930 con l’apertura del primo Club in Europa, a Vienna, Zonta diviene International. Nel 1963 si costituisce il primo Zonta Club in Italia, a Milano. E’ del 1968 la fondazione del primo Club nell’Area 03 (Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta e Principato di Monaco), di quello che diventerà nel 1994 il grande Distretto 30, a cui fanno riferimento in tutto o in parte otto Paesi d’Europa.

In questa dimensione internazionale, nasce la mostra “100 Donne per la Storia”. I Club Zonta dell’Area per celebrare i 100 anni vogliono onorare le Donne che hanno contribuito a cambiare il mondo, dal contesto locale a quello mondiale. La mostra presenta i profili di cento Donne accomunate dal coraggio, dall’aver tentato per prime vie in precedenza precluse al genere femminile, tracciando un percorso per chi le ha seguite. E’ il loro esempio ad ispirare la mission di empowerment dei Club Zonta presenti nel mondo.

Tra le cento donne si possono trovare da Marian de Forest, la fondatrice di Zonta International, a Maria Magnani Noya, prima donna sindaco della Città di Torino e Zontiana simbolo dell’ Area 03, da Amelia Earhart, l’eroina del volo, Zontiana celebrata in tutto il mondo, ad un’altra ragazza eccezionale, scampata ad un attentato e divenuta la più giovane Premio Nobel della storia, Malala.  Ma poi anche attrici, cantanti, architette, ingegnere, donne della moda, giornaliste, politiche. Ogni quadro presenta una foto della protagonista e un breve curriculum, con in bella evidenza la motivazione per la quale è stata scelta.

Con un fondo azzurro si è voluto presentare anche le eccellenze nate nei territori dell’Area 03, espressioni di riconoscenza dei Club Zonta a Donne che si sono distinte nel loro settore, nella loro epoca. Ecco allora presenti Caterina Aicardi, pioniera nella diffusione della cultura e di attività sociali e prima donna Assessore d’Italia e Mara Giovine, insegnante e poetessa precorritrice dei tempi con i suoi metodi d’istruzione ed educazione.

“Ringraziamo le Amministrazioni di Albenga e Alassio, la Fondazione Oddi’ e l’Associazione Vecchia Alassio per la concessione del patrocinio e per l’accoglienza nelle loro sale espositive, offrendoci l’occasione per incoraggiare la conoscenza di grandi donne poco conosciute che hanno fatto della loro attività azioni memorabili” dichiara la presidente di Zonta Club Alassio-Albenga, Giusy Nalbone.

Leggi Anche

Eva Scala: alta moda romana applaude la stilista

Eva Scala: alta moda romana applaude la stilista

Eva Scala: alta moda romana applaude la stilista. Nuova vita per la tradizione della seta …