Home / Maternità / Lazio, al via il progetto “Ospedale amico delle donne migranti”
Lazio, al via il progetto “Ospedale amico delle donne migranti”

Lazio, al via il progetto “Ospedale amico delle donne migranti”

 Il progettoOspedale amico delle donne migranti – la salute non ha etnia” è stato realizzato in collaborazione dalla ASL Roma 1 e da Fondazione TIM, sostenitrice di  progetti che valorizzano il ruolo delle nuove tecnologie insieme a capacità di gestione ed efficienza, per realizzare modelli e strumenti di inclusione economica e sociale.

Questa iniziativa, partita a settembre 2017 e conclusasi ad aprile di quest’anno, ha visto coinvolti i reparti e il personale di Ginecologia e Ostetricia degli ospedali San Filippo Neri e Santo Spirito in Sassia e di due consultori presenti sul territorio di competenza dell’azienda sanitaria. Sono loro i protagonisti del lavoro volto a potenziare il modello di accoglienza e assistenza alle donne migranti attraverso la promozione delle nuove tecnologie, in particolare con l’utilizzo di tablet, e con il supporto dell’attività di mediazione culturale attuata dal Programma Integra, partner del progetto, grazie al lavoro di 3 operatrici che hanno prestato servizio a chiamata per: bangla, russo, albanese, urdu, cinese, farsi, indi, amarico, tigrino, wolof, bambarà, mandinke, pular.

Leggi Anche

Maggiore, a Ostetricia e ginecologia il primato regionale per indice di qualità

Maggiore, a Ostetricia e ginecologia il primato regionale per indice di qualità

Maggiore, a Ostetricia e ginecologia il primato regionale per indice di qualità. A Novara la …