Home / Make up / Lezione di trucco base: i gesti essenziali per creare il perfetto make-up quotidiano
Lezione di trucco base: i gesti essenziali per creare il perfetto make-up quotidiano

Lezione di trucco base: i gesti essenziali per creare il perfetto make-up quotidiano

<img srcset="https://compass-media.vogue.

it/photos/5be31492164d53001227bf31/3:2/w_255,c_limit/b336343e-0fb7-41e7-b30b-84324a92c7a1.jpg” alt=”” class=”Img-ifujty FBElI”/>

Visualizza Gallery

10 Immagini

Sono stata a lezione di makeup in una delle classi organizzate dal brand MAC.

Un’iniziativa cascata a fagiolo, considerando che io – come tantissime donne e ragazze che conosco – sono decisamente imbranata (e pigra) quando si tratta di truccarsi.

Il maestro della lezione, Michele Magnani, Global Makeup Artist di MAC, mi ha chiarito ogni dubbio, facendomi sedere a una postazione organizzata con specchio e con tutti i tools indispensabili per creare un beauty look degno di nota.

Ecco i passaggi chiave da tenere sempre a mente.

1 IDRATARE Si parte (sempre) da un’ottima idratazione della pelle del viso: troppe volte ce ne si dimentica, a scapito della resa e della tenuta del makeup stesso.

Applichiamo una buona crema idratante, massaggiando verso l’alto e verso l’esterno del viso: contrasteremo così cedimenti cutanei e segni di stanchezza.

2 VIA LE OCCHIAIE Se si soffre di borse e occhiaie, meglio alleggerire lo sguardo, picchiettando sul contorno occhi un prodotto ad hoc, come ad esempio Fast Response Eye Cream: elimina i gonfiori, cancella le occhiaie, rassoda, lenisce e ammorbidisce la pelle del delicato contorno occhi.

3 LABBRA PERFETTAMENTE MORBIDE Capita di frequente di avere labbra secche, screpolate o disidratate. Niente panico: si fa in questi casi un delicato scrub specifico per le labbbra (MAC Lip Scrubtious è disponibile in diverse varianti golose, come quella alla vaniglia, al frutto della passione e ai frutti di bosco).

In questo modo la bocca sarà pronta a ricevere al meglio i trattamenti successivi. È sufficiente farne uno a settimana: ricordiamo che le labbra sono un’area delicata, da non sollecitare eccessivamente.

4 PRIMER PER UNIFORMARE Un gesto che spesso si tende a saltare: il primer. Da applicare sulle labbra per minimizzare ogni imperfezione e idratare bene.

5 ALLA BASE Sì a un fondotinta dalla texture leggera a effetto “nude skin”, come da tendenza del momento (Next To Nothing di MAC crea un finish da filtro tipo Instagram, levigando la pelle). Potete applicarlo usando il pennello o se preferite direttamente con i polpastrelli.

6 L’AMICO CORRETTORE Stanchezza, rossori, imperfezioni..

. Tutto si attenua e cancella con un buon correttore, purché scelto della stessa tonalità della propria pelle al naturale, evitando l’effetto maschera.

Lo potete applicare usando il pennello del fondotinta, meglio se con setole naturali. Le zone da trattare sono di norma: occhiaie, contorno del naso e laddove si notano arrossamenti e imperfezioni.

Se preferite, si possono usare anche i polpastrelli per stendere il prodotto.

7 BLUSH EFFETTO BONNE MINE Il blush dà quel tocco “a tutta salute” che piace davvero a tutte.

Meglio evitare i toni aranciati per donne dai colori mediterranei o si rischia l’effetto giallo. Meglio puntare sulle sfumature rosate e leggere.

Anche i movimenti contano (eccome): su un viso allungato il blush va applicato con pennello in senso trasversale, su viso rotondo sì a un movimento in senso orizzontale. Si applica sulle guance, sfumando con il pennello.

8 FOCUS OCCHI Partiamo dalle ciglia: chi desidera un risultato a tutto volume può usare il piega ciglia (oggi a prova di imbranata). Poi è l’ora del trucco: con una matita occhi morbida nera o marrone si disegna la bordatura delle ciglia sulla palpebra, andando a sporcare leggermente la rima cigliare.

Con un pennello si va poi a sfumare il tratto. Matita anche sulla rima inferiore dell’occhio, da sfumare poi dall’interno verso l’esterno.

Ora è questione di sfumare sulla palpebra superiore un ombretto di tono scuro (per esempio nero o grigio), con uno più chiaro (per esempio beige o panna). Chi desidera occhi ancora più “wow”, può optare per un mascara volumizzante da applicare sopra (e magari la sera per un look più audace anche sotto).

9 SOPRACCIGLIA Da infoltire sempre con una matita tono su tono per creare il look bold che piace alle Millennials, pettinare verso l’alto e fissare con un gel trasparente.

10 LABBRA Se è giorno si può anche scegliere di lasciarle al naturale, in contrasto con l’occhio ben disegnato.

In alternativa, sì a un gloss in toni fruttati e golosi da applicare con l’apposito pennellino, riempendo i volumi e creando un look sexy, ma discreto.

Qualche ulteriore consiglio: il pennello con cui si stende fondotinta e correttore non va mai schiacciato con forza contro il viso, ma solo poggiato sulla pelle, con un movimento dall’alto.

La sera potete applicare la matita nera per gli occhi anche per disegnare internamente l’occhio, magari optando per un rossetto long lasting al posto del gloss. Infine, personalizzate sempre il makeup considerando la vostra personalità e, soprattutto, proporzioni e toni del vostro viso.

Il risultato sarà al di sopra delle vostre aspettative.

Testo di Marzia Nicolini Foto Mario Testino, Vogue Italia, ottobre 2006

.

Leggi Anche

Stanca a metà pomeriggio? Ecco gli spuntini che ti tirano su

Stanca a metà pomeriggio? Ecco gli spuntini che ti tirano su

I livelli di energia degli italiani sono in calo, con conseguenze su tutti gli aspetti …