Home / Make up / Viso / MAC Cosmetics per X Factor: quando il make-up è ad alta definizione
MAC Cosmetics per X Factor: quando il make-up è ad alta definizione

MAC Cosmetics per X Factor: quando il make-up è ad alta definizione

Una masterclass per apprendere i segreti del make-up televisivo: il racconto e l’intervista al Global Senior Artist di MAC Cosmetics Michele Magnani

Le abbiamo viste in tv, con formidabili smokey-eyes e make-up labbra super catchy, pensando più volte «un beauty look davvero impeccabile!»: per le concorrenti di X Factor il make-up è immagine, carattere, un modo per esprimere la loro personalità.

Lo sa bene MAC Cosmetics che ha curato il make-up dei partecipanti al talent: la mente creativa che ha lavorato sui dettagli, sul finish e sulla scelta dei prodotti giusti per una resa migliore è il Global Senior Artist Michele Magnani.

Noi di Grazia.it lo abbiamo incontrato durante una masterclass negli studi di Sky, dove è stato trasmesso il talent. Obiettivo: svelare tutti i trucchi del mestiere ovvero come realizzare un make-up perfetto per uno show televisivo ad “alta tensione” come X Factor.

«A differenza del make-up per le sfilate – racconta Magnani – bisogna gestire in maniera molto accurata la luce. Cambiano, quindi, le texture. Nel backstage lavoriamo sul concetto di stratificazione anche quando bisogna coprire le imperfezioni o modificare i look prima della scelta finale».

Durante la masterclass, il Global Senior Artist ha spiegato come sono utilizzati i prodotti per garantire un risultato long lasting: «Per esempio, bisogna prestare attenzione al rossetto che deve essere a prova di sbavature e resistere allo stress della performance sul palco».

Senza dimenticare lo studio dei punti luce: «Evitiamo di applicare l’illuminante sull’arcata sopraccigliare per fare in modo che questa zona non sia troppo in evidenza – continua Magnani – e cerchiamo di dosare molto bene i colori caldi perché sono amplificati dal Full HD».

Pronte per remplicare un make-up ad alta definizione? Ecco i beauty look che Michele Magnani ha realizzato per Renza Castelli e Luna Melis, concorrenti dell’ultima edizione di X Factor.

Renza Castelli: make up fluo e red lips

Come sempre, la base è fondamentale, ancora di più quando le riprese sono in Full HD perché l’alta qualità del video mette in evidenza tutti i dettagli del viso.

Per la base i prodotti chiave sono: PRO Longwear Nourishing Waterproof Foundation, dalla finitura satinata, o Studio Fix Powder Plus Foundation, in polvere e dal finish matte.

Il focus è sugli occhi colorati con MAC Pigment in “Primary Yellow”: i pigmenti contengono ingredienti che aderiscono perfettamente alla pelle e sono ideali quando l’artista vuole realizzare un beauty look in cui il colore è protagonista.

Renza ha il vantaggio di poter indossare qualsiasi tonalità di rossetto. Michele Magnani ha scelto per lei un prodotto iconico come MAC Satin Lipstick in “Media”, meravigliosamente morbido sulle labbra (è tra i nostri preferiti!).

Luna Melis: blue eyes e labbra lucide

Impossibile non innamorarsi del make-up occhi di Luna: la palpebra è colorata con PRO Longwear Paint Pot in “Groundwork” per un risultato uniforme, intenso e vivace mentre lo sguardo è reso ancora più profondo da Kohl Power Eye Pencil in “Feline” applicato sulla rima inferiore e tra la palpebra mobile e fissa. 

L’alternativa: il make-up occhi viola

Se volete replicare il make-up di Luna ma il blu non è nelle vostre corde, potete utilizzare un ombretto liquido super luminoso sui toni del viola: è MAC Dazzleshadow Liquid in “Panthertized”. Guardate il risultato sulle palpebre della modella!

L’ultimo look realizzato da Michele Magnani aggiunge un tocco grafico davvero inusuale. Dopo aver colorato le labbra con un rossetto intenso e matte (Retro Matte Liquid Lipcolour in “Fashion Legacy), e allungato lo sguardo con un cat eye make-up, il Global Senior Artist ha disegnato sul viso un profilo bianco con Acrylic Paint in “Pure White” per un risultato che ha stupito il pubblico.

«Il tempo a disposizione quando si è in diretta è sempre molto poco – commenta in chiusura Magnani – . Ecco perché prima di realizzare il make-up, insieme al team di MAC Cosmetics, studio tutti i look nel dettaglio confrontandomi con i concorrenti del talent. Nulla deve apparire artificiale: anche quando si tratta di un make-up grafico, l’effetto in telecamera deve essere sempre molto naturale».

Credit ph: Andrea Veroni

Leggi Anche

Lo sport al femminile può contribuire alla diminuzione dell'uso della plastica killer - 2out.it

Lo sport al femminile può contribuire alla diminuzione dell’uso della plastica killer – 2out.it

di Giuliano Orlando Unico giornalista sportivo presente in un contesto di esperti scientifici, in visita …