Home / Shopping / Scarpe / Pitti Uomo 2019, l’edizione 96 con tutte le novità (anche donna) per la moda primavera estate 2020
Pitti Uomo 2019, l'edizione 96 con tutte le novità (anche donna) per la moda primavera estate 2020

Pitti Uomo 2019, l’edizione 96 con tutte le novità (anche donna) per la moda primavera estate 2020

Dall’11 al 14 giugno Pitti Uomo 2019, 96esima edizione della kermess fiorentina, apre ufficialmente il ciclo delle presentazioni delle collezioni maschili moda primavera estate 2020 e non solo. I tempi sono maturi e la distinzione della moda uomo-donna casual oggi non ha quasi più motivo di esistere.

Se da un lato le tendenze moda primavera estate 2020 riguardano principalmente i codici di eleganza classica e sartoriale, le novità di Pitti Immagine vedono in calendario celebrazioni importanti, come il tributo a Karl Lagerfeld e la presenza di guest designers dai nomi che scottano. La tre giorni fiorentina parte con la sfilata Givenchy, maison del gruppo LVMH e disegnata dalla stilista britannica Clare Waight Keller tra le fashion designer favorite di Meghan Markle. Si prosegue con Salvatore Ferragamo che ha scelto Firenze come palcoscenico per il lancio della sua nuova linea coordinata da Paul Andrew e con lo show di Marco De Vincenzo. Carine Roitfeld, nominata Style Advisor della Maison KARL LAGERFELD, presenterà la sua prima CR Runway in occasione dei festeggiamenti per i 90 anni di Luisa via Roma, con una grande performance di Lenny Kravitz. Lo Special Guest Designer è, a sorpresa, un artista. Sterling Ruby ha creato il suo brand S.R. STUDIO. LA. CA. per dimostrare quanto oggi i confini tra discipline artistiche e creative siano sorpassati. La Cina è sempre più vicina a Pitti Uomo 2019 con la selezione di brand moda del Sol Levante all’interno del progetto speciale GUEST NATION promosso da Fondazione Pitti Immagine Discovery in collaborazione con la Shanghai Fashion Week. Si prosegue poi con MSGM, brand fondato nel 2009 da Massimo Giorgetti che torna a Firenze come Pitti Special Anniversary per festeggiare i suoi primi dieci anni di attività e si chiude con Giorgio Armani: la linea Armani Exchange, nata con grande lungimiranza nel 1991, torna a far parlare di sé puntando a un pubblico giovane.

E adesso comincia ad annusare l’aria che sarà con le anticipazioni moda uomo primavera estate 2020 di Pitti 96 arricchite dalle incursioni femminili dell e tendenze moda donna.

Leggi Anche

milano moda uomo: Marni: un'armonia irregolare che scaturisce da mondi opposti

milano moda uomo: Marni: un’armonia irregolare che scaturisce da mondi opposti

Giochi sull’armonia irregolare che nasce mescolando mondi opposti, cromatismi e volumi, aggrovigliandoli tutti insieme: lo …