Home / Maternità / Bambini / Polemica: Viaro entra in famiglia con l’uovo agli studenti
Polemica: Viaro entra in famiglia con l'uovo agli studenti

Polemica: Viaro entra in famiglia con l’uovo agli studenti

LENDINARA (RO) – L’uovo di Lendinara della discordia. Anziché unire, la trovata sta dividendo e creando più di qualche malumore, in particolare tra i genitori dei bambini delle scuole della città a cui, nell’ultimo giorno di scuola prima delle vacanze pasquali è stato recato in dono da parte del sindaco Luigi Viaro e dell’assessore Francesca Zeggio l’uovo. 

Il segretario del Partito democratico di Lendinara, Stefano Borile è stato molto critico nei confronti dei due amministratori che hanno inviato agli organi di stampa le foto con i bambini, mescolando festa e politica. “Quando la macchina elettorale di Viaro si mette in movimento non guarda in faccia nessuno, neppure i bambini – commenta Borile – Anche un momento felice e di festa come la Pasqua, dove risorge nostro Signore, diventa secondario alla spasmodica e autocelebrativa e narcisistica necessità di apparire. Scene da Corea del Nord dove “il nostro amato imperatore” si fa riprendere tra ingenui e puri bambini. Atti fuori luogo e senza scrupoli. Non importa se ci sono o non ci sono le autorizzazioni dei genitori a “buttare” le foto dei propri bambini in giro per i giornali, rete, Whatsapp. Non è questo il problema. Quello che conta è la inopportunità di decidere di fare queste foto. La Zeggio e Viaro vivono di autocelebrazione e non guardano in faccia nessuno”. 

Secondo il segretario del Pd, se le uova sono pagate con i soldi dei contribuenti “e questi due politici, o meglio politicanti, non volessero “ingombrare” tutta la scena superando il limite della decenza, avrebbero deciso di fare questa iniziativa con tutti i consiglieri e sarebbe stata tutta Lendinara che porta la buona Pasqua ai nostri bambini. E le foto sarebbero un bellissimo atto oltre che religioso pure civico. Ma si sa … Viaro e la Zeggio non possono permettersi di condividere un fotogramma con competitor. Quando si arriva a questi livelli e in piena campagna elettorale allora certifica quello che già si conosce di lui. Ma del resto è già tutto chiaro. Questo è semplicemente l’ennesimo episodio da aggiungere”.  

La pensa allo stesso modo anche Fabrizio Pavan di Rinascita lendinarese secondo cui Viaro e la Zeggio, “anziché affrontare i problemi veri della città fanno campagna elettorale di bassissimo livello con i soldi dei contribuenti lendinaresi” e continua affermando che “sono anche queste, oltre a molte altre, le ragioni per cui non hanno titolo per governare la città di Lendinara, questo è solo basso clientelismo oltre che pessimo uso delle risorse comunali ossia di tutti i lendinaresi che pagano le tasse. Si è scomodata financo la dirigente scolastica per le uova di Viaro e Zeggio eppure risulta brillare per la non presenza presso la scuola di via Marconi”. Pavan si domanda con quali soldi siano state pagate le uova pasquali, “sicuramente non di tasca loro; i lendinaresi hanno diritto di saperlo”. Anche Federico Sambinello del Movimento 5 stelle, Alleanza Civica, stigmatizza l’episodio che “definirei imbarazzante per l’attuale amministrazione questo episodio, specialmente se fatto in campagna elettorale”.

Leggi Anche

Milano, bambino di 2 anni trovato morto in casa. Il padre confessa

Milano, bambino di 2 anni trovato morto in casa. Il padre confessa

Dopo il fermo, ha confessato Aljich R., il 25enne ricercato dalla polizia per la morte …