Home / Benessere / Corpo / Presi subito dopo il furto in un’abitazione, tre ladri in manette

Presi subito dopo il furto in un’abitazione, tre ladri in manette

UDINE. Presi con le mani nel sacco e spediti dritti in cella con l’accusa di furto in abitazione. È la sorte toccata a tre ladri – un georgiano e due lituani – sorpresi dalla polizia nella mattinata di venerdì, mentre si aggiravano con fare sospetto nella zona di via Pradamano, a Udine. Il bottino, in prevalenza bigiotteria e profumi di marca, oltre che un telefono cellulare, è stato prontamente restituito ai legittimi proprietari.

In manette Darius Kemeklis, 32 anni, domiciliato a Livorno, e Tomas Kaminskas, 29, entrambi con documento lituano, e Davis Antadze, 34, originario della Georgia. Gli ultimi due sarebbero stati gli esecutori materiali del furto, compiuto ai danni di un appartamento al civico 39 della stessa via Pradamano, mentre il primo avrebbe avuto il ruolo di “palo” e, poi, di conducente dell’auto con la quale avevano tentato di allontanarsi dopo il colpo.

Sono stati gli agenti della Squadra mobile della Questura di Udine, nel corso di una specifica attività tesa proprio a contrastare i reati predatori, a notare i primi due procedere a passo spedito lungo la strada, all’altezza del piazzale Cavalcaselle, con una sacca in spalla, e infilarsi poi nella vettura che li attendeva in via Amalteo.

Ai tre è bastato vedere i lampeggianti della Volante nel frattempo chiamata in supporto dai colleghi, per rallentare e accostare. Prima di farlo, però, hanno pensato bene di liberarsi di parte della refurtiva, lanciando un pezzo dopo l’altro fuori dal finestrino.

“Furbata” che non è sfuggita all’occhio attento della Mobile, impegnata ancora nel pedinamento e che, una volta bloccati i malviventi, non ha avuto difficoltà a rinvenire e recuperare anelli e collanine seminati lungo il ciglio della strada.

La

perquisizione del veicolo ha permesso agli agenti di trovare il resto del bottino, nascosto in parte in un vano portaoggetti e, in parte, nel poggiapiedi posteriore, oltre che tutta l’attrezzatura necessaria allo scasso, comprensiva di guanti e leverino.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi Anche

Bigiotteria non sicura, scatta il maxi sequestro

Bigiotteria non sicura, scatta il maxi sequestro

COLLE DI VAL D’ELSA — Oltre 21mila articoli di bigiotteria non rispondenti ai requisiti minimi …