Home / Shopping / Gioielli e Bigiotteria / Si finge poliziotto e ruba all’anziano 10mila euro di gioielli
Si finge poliziotto e ruba all'anziano 10mila euro di gioielli

Si finge poliziotto e ruba all’anziano 10mila euro di gioielli

LIVORNO. Ha finto di essere un rappresentante delle forze dell’ordine. Un poliziotto. Giocando la carta fiducia e sicurezza ha imbrogliato l’anziano che aveva davanti. E una volta dentro casa è riuscito a farsi consegnare un sacchetto con i gioielli di famiglia. Per poi fuggire con in tasca un bottino di oltre 10mila euro.

È accaduto di nuovo, questa volta in via Basilicata, nella zona di Coteto: un ottantatreenne è stato truffato nella propria abitazione da un uomo che è riuscito a portargli via oggetti di un importante valore, affettivo ed economico.

È accaduto nella giornata di venerdì, quando gli agenti della questura hanno ricevuto da vari punti della città segnalazioni e richieste di intervento per tentativi di truffa agli anziani. Due, in particolare: il primo, in via Tommasi, per fortuna non è andato a segno mentre il secondo, in via Basilicata, sì.

Dalla questura, in base alla segnalazioni ricevute, parlano di un uomo tra i 30 e i 35 anni, alto 1.75 metri, senza particolari accenti, magro, capelli e barba scuri. Indossava giacchino e pantaloni neri e si spacciava per un rappresentante delle forze dell’ordine.

In via Tommasi è riuscito a farsi aprire la porta da un’anziana che alla fine lo ha fatto andare via a mani vuote rispondendogli di non avere con sé gioielli o altri oggetti di valore.

In via Basilicata l’anziano truffato è stato avvicinato nel giardino condominiale da un uomo con un giubbotto aderente, che con la scusa di verificare l’ammanco di un (falso) furto avvenuto poco prima si è fatto presto accompagnare in casa. Con qualche altra scusa lo ha attirato in cucina, lo ha distratto, è andato in camera, gli ha raccontato di aver trovato il letto in disordine e gli ha detto che era necessario verificare quanto fosse stato portato via. Così l’anziano ha tirato fuori una cassettina con dentro i preziosi della famiglia e gliel’ha consegnata. Il ladro ha finto di fare una verifica, si è allontanato e non si è fatto più vedere.

Appena un mese fa, a giugno, Il Tirreno aveva raccontato di un episodio simile. Una donna di 87 anni era stata raggirata in casa a Salviano: il truffatore aveva finto di essere un nuovo vicino e con l’aiuto di un complice, che si era finto ancora una volta un poliziotto, aveva portato via da una delle stanze i 1.600 euro di risparmi.

Gesti che fanno male due volte: per il danno materiale e per come rischiano di far sentire quegli anziani che subiscono il raggiro.

Dalla questura, a ridosso dell’estate, sono tornati a diffondere un decalogo

anti-truffe. La raccomandazione, soprattutto agli anziani che vivono da soli, è di chiamare il 112 o il 113 per chiarire qualsiasi dubbio, soprattutto quando qualcuno si fa avanti dicendo di dover fare controlli in casa. —

J.G.. BY NC ND

Leggi Anche

Fiorever, la nuova collezione di gioielli Bulgari

Fiorever, la nuova collezione di gioielli Bulgari

Petali preziosi e diamanti incastonati in delicate armonie, Bulgari dedica la nuova collezione di gioielli …