Home / Make up / Sindrome del Lunedì: come affrontarla e superarla
Sindrome del Lunedì: come affrontarla e superarla

Sindrome del Lunedì: come affrontarla e superarla

Scopri come superare e sconfiggere la famosa sindrome del Lunedì, iniziando la settimana con il sorriso.

Fonte: Istock

Il week end è il momento della settimana preferito da tutti. Ci si può concedere di dormire più a lungo, uscire con gli amici, fare più tardi la sera e dedicarsi del tempo prezioso. Peccato che dopo ogni week end ci sia il tanto temuto alla vita di tutti i giorni. Un momento che in molti vivono così male da arrivare a somatizzarlo accusando emicranie, nausea, spossatezza e irritabilità.
Si chiama sindrome del Lunedì e funziona per tutti, anche per chi per motivi lavorativi rientra dai giorni di riposo in un momento diverso della settimana. Probabilmente anche tu ne avrai sofferto o ne soffri addirittura adesso e se è così sai bene come questa condizione sia così stressante da arrivare a rovinare persino la Domenica sera, momento in cui si inizia a pensare che in poche ore arriverà, appunto, il Lunedì.
Forse ti consolerà sapere che non sei sola e che questa sindrome accomuna più persone di quante non si pensi. Per fortuna esistono anche delle piccole strategie che si possono mettere in atto al fine di combattere lo stress del rientro ed oggi noi di chedonna.it cercheremo di illustrare le più note.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – Come difendersi da chi giudica

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che a che fare con la psicologia e sulle strategie per vivere al meglio la tua vita !

Sindrome del Lunedì, ecco come uscirne

Liberati dal torpore. Il problema molto spesso inizia già con il suono della sveglia. La voglia di alzarsi è meno di zero ed il senso di apatia al pensiero di un’intera settimana da affrontare ci chiude lo stomaco. Il modo migliore per risolvere questo problema è quello di rendere il Lunedì un giorno speciale. Inizia con una piccola coccola a colazione. Concediti una brioche al bar o qualcosa che ti piaccia al punto da volerti alzare subito dal letto. E poi organizzati con le amiche, mettiti d’accordo con la tua dolce metà per farti venire a prendere all’uscita, fissa una sessione di shopping dopo il lavoro o una cenetta nel tuo ristorante preferito. Il trucco è avere qualcosa di speciale da attendere in modo da vivere con trepidazione la giornata, evitando di accusare l’ansia e i tanti sintomi tipici del Lunedì.

Metti a tacere l’ansia organizzandoti. Se il Lunedì ti mette ansia per via del lavoro che ti attende, la cosa migliore da fare è organizzarsi il Venerdì in modo da anticipare qualcosa. In questo modo, rientrare sarà meno pesante. Stila una lista delle cose da fare in modo da non correre il rischio di dimenticartele e ripetiti che ogni Lunedì è così, eppure ogni settimana arrivi al week end illesa e pronta a divertirti. Renditi conto che si tratta solo di uno stato mentale e affrontalo in quanto tale. In questo modo l’ansia si ridimensionerà e il tuo Lunedì trascorrerà in modo più rilassato.

Stop al nervosismo. Se ti senti nervosa per la settimana che ti attende, segui la regola per liberarsi dal torpore e inserisci dei momenti premio durante tutta la settimana. Basta una cioccolata al Martedì un pomeriggio o una sera di chiacchiere con un’amica al Giovedì. In questo modo la tensione svanirà più facilmente. La sera prima concediti qualche minuto solo per te. Medita, ascolta una musica rilassante, fai una maschera di bellezza. Qualsiasi cosa sia in grado di farti sentire a posto con te stessa e, ovviamente, più rilassata.

Non darti addosso. Dover carburare dopo due giorni di relax è più che normale e funziona così per tutti. Evita quindi di darti addosso e prenditi il tuo tempo. Bevi un caffè in più e concediti qualche momento di relax. A volte se ci si sente deconcentrati basta un caffè alla macchinetta o due parole con un collega per tornare a fuoco e sentirsi più produttive di prima. L’importante è non darsi mai addosso ma tifare per se stessi. Dopotutto non sarà deprimendoti che arriverai meglio a fine giornata.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – Queste cinque abitudini ti fanno male al cervello

Tieni un diario. A volte sfogare le frustrazioni e le ansie scrivendo tutto su un diario può aiutare a capire cosa non va veramente. E questo può funzionare anche con la sindrome del Lunedì. Scrivendo si da una struttura diversa al pensiero e ci si rende conto di cose che altrimenti si rischia di non vedere. Prova a tenere un diario dove parlare del lavoro, appuntare idee, commentare cosa non ti piace e cosa vorresti cambiare. A volte basta poco per variare punto di vista.

Queste semplici strategie sono tra le più usate per placare la sindrome del Lunedì e per affrontare al meglio la settimana di studio o lavorativa.
Se da sole non bastassero e dil senso di malessere dovesse persistere o diventare così pesante da risultare invalidante, allora è meglio rivolgersi ad un terapeuta al fine di accertarsi che dietro non ci sia dell’altro. In questo modo riuscirai a vivere pienamente sia il tuo lavoro che la tua vita che non può e non deve ridursi al solo week end ma risultare gradevole e stimolante 365 giorni l’anno.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Guarda anche: Tristezza: come affrontarla e superarla
Per essere felici basta essere gentili con gli altri
Rancore: come gestirlo e superarlo

 

Leggi Anche

Asolo Golf Club e la 22° edizione de L'Evento RCS - AMICA

Asolo Golf Club e la 22° edizione de L’Evento RCS – AMICA

a cura della redazione La 22^ edizione de L’Evento si è conclusa sabato sera in …