Home / Viaggiare / Mare e Spiagge / Spiagge della Costa Smeralda: tutto l’oro della Sardegna
Spiagge della Costa Smeralda: tutto l'oro della Sardegna

Spiagge della Costa Smeralda: tutto l’oro della Sardegna

«Basta uno sguardo e il colpo di fulmine è assicurato. Parliamo delle spiagge della Costa Smeralda, autentici tesori che tutto il mondo ci invidia.»

Meta privilegiata del jet set internazionale, la Costa Smeralda si caratterizza per una lunga serie di spiagge spettacolari, inserite in panorami unici dal punto di vista naturalistico e non solo. Partiamo alla scoperta delle spiagge della Costa Smeralda, splendidi arenili sardi in cui tutti vorrebbero trascorrere le vacanze.

La Spiaggia del Principe

Un esempio evidente è quello della Spiaggia del Principe: il regno del silenzio in un ambiente incontaminato e quasi selvaggio, con la sua sabbia bianca circondata dalla vegetazione della macchia mediterranea. Il nome di questa mezza luna deriva da Karim Aga Khan, principe che aveva rivelato di amare molto questa porzione di territorio sardo, con la battigia da cui emerge un massiccio granitico molto caratteristico che interrompe la colorazione turchese cangiante del mare.

 

#####IMG000000001##########IMG000000002#####
Liscia Ruja

Si estende per più di 500 metri la spiaggia di Liscia Ruja, che è la più grande di tutta la Costa Smeralda. Al di là delle sue dimensioni, però, quel che cattura l’attenzione è l’insieme delle sue peculiarità naturalistiche, a iniziare dal grado di limpidezza dell’acqua per arrivare ai colori della sabbia, con le sue sfumature rosate che danno vita a immagini quasi da cartolina. Certo, per arrivare a questa spiaggia è necessario attraversare la macchia mediterranea per chilometri e chilometri, ma non c’è molto da temere: sia perché la lunghezza del tragitto viene compensata dalla bellezza di cui si può fruire, sia perché il percorso può comunque essere coperto in auto.

Capriccioli

Non è esagerato sostenere che Capriccioli sia una spiaggia conosciuta in tutto il mondo: Punta dei Capriccioli, non a caso, offre tratti di mare decisamente limpidi, con la sabbia bianca che si fa strada tra i ginepri più verdeggianti e il rosa dei graniti. Tra le spiagge della Costa Smeralda più amate è una piccola oasi in cui rilassarsi prima di immergersi nella movida serale.

Cala Granu

A proposito di graniti, ecco la baia di Cala Granu, protetta dalla macchia mediterranea. Collocata a circa un chilometro di distanza da Porto Cervo Marina, si caratterizza per tantissimi pregi, dalla sabbia finissima alla semplicità di accesso. La vegetazione presente impedisce al vento di essere fastidioso, mentre l’acqua è così trasparente che ci si può specchiare. Non molto lontana è la spiaggia della Celvia, da visitare non solo in estate, con i paesaggi peculiari del litorale gallurese: in alta stagione c’è il rischio che sia molto affollata, ma in primavera o in autunno è un vero e proprio paradiso da scoprire.

 

#####IMG000000003##########IMG000000004##########IMG000000005#####
Romazzino

Molto più nascosta è la spiaggia di Romazzino, che è circondata da una vegetazione molto fitta che giunge, in alcuni punti, fino alla riva: situato nella baia omonima, questo arenile attrezzato confonde il colore rosa della sabbia con le tonalità del mare verde smeraldo. Nel caso in cui si desideri ancora più privacy, è sufficiente spostarsi un po’ più a sud per arrivare alla spiaggia del Piccolo Romazzino, che è più inaccessibile (niente di troppo complicato o di illegale, comunque) e proprio per questo motivo ancora più intrigante.

Il Piccolo Pevero

Insieme con il Grande Pevero, il Piccolo Pevero è una destinazione imperdibile per chi vuol cogliere l’essenza più pura del mare della Sardegna e del fascino della Costa Smeralda. Collocato al centro del golfo omonimo, questo lido si contraddistingue per i fondali bassi visibili attraverso le acque del mare a dir poco cristalline. Ad appena 3 chilometri di distanza da qui c’è Porto Cervo, ma la quiete del Piccolo Pevero non ha eguali, vuoi per la veduta fantastica sulle Isole Li Nibali, vuoi per la natura selvaggia ma accogliente che fa da cornice a tutto l’ambiente.

La Rena Bianca

Un’altra delle spiagge della Costa Smeralda più seducenti è la Rena Bianca, che – come il suo nome lascia intuire – si fa notare per la sua sabbia dalla consistenza finissima e dalla colorazione bianca. Proprio i giochi cromatici sono quelli che lasciano a bocca aperta: ma d’altro canto è l’intero Golfo della Cugnana a donare vedute che colpiscono l’immaginazione e si fissano nella memoria. Insomma, un contesto naturalistico da mozzare il fiato, per una delle spiagge della Costa Smeralda più belle, adatta anche alle famiglie con bambini, grazie ai fondali bassi, oltre che per merito dei tanti servizi a disposizione, incluso il parcheggio custodito.

#####IMG000000006##########IMG000000007##########IMG000000008#####
Soggiornare in Costa Smeralda costa il 30% in meno con iGV

Nel straordinario contesto della Costa Smeralda sorge l’iGV Club Santaclara, che offre ai propri ospiti una posizione privilegiata, di fronte all’isola della Maddalena e a quella di Spargi.

Scopri di più seguendo questo link: http://www.igrandiviaggi.it/villaggi-sardegna.cfm

La costa settentrionale della Sardegna regala uno spettacolo unico, messo in risalto dai numerosi servizi proposti da questo resort, che include un anfiteatro, un centro benessere e un cinema, ma anche un baby e mini club e due piscine con cascata. Per una vacanza in coppia, in famiglia o con gli amici, questa è una destinazione che rimarrà nei vostri cuori a lungo, irresistibile per raffinatezza ed eleganza. Chi decide di prenotare un soggiorno in questo o in un altro villaggio iGV Club entro il 31 gennaio del prossimo anno, per altro, può approfittare dei prezzi di listino bloccati al 2018 e, in più, del 30% di sconto sulla quota base Emerald per la formula solo soggiorno.

Leggi Anche

Italiano ucciso in Costa Rica per una rapina: «Un giramondo, vivace e simpaticissimo»

Italiano ucciso in Costa Rica per una rapina: «Un giramondo, vivace e simpaticissimo»

Gianfranco Pescosolido, italiano, è stato rapinato e ucciso in Costa Rica. «Una persona avventurosa, capace …