Home / Maternità / Gravidanza / Treviso: partorisce in trattoria, era ignara della gravidanza
Treviso: partorisce in trattoria, era ignara della gravidanza

Treviso: partorisce in trattoria, era ignara della gravidanza

E’ nata all’improvviso all’interno di una trattoria, ma la madre non sapeva di essere incinta di ormai otto mesi e mezzo. E’ la storia di Chiara, nata lo scorso sabato a Godega, in provincia di Treviso. Il caso è raro ma non è unico al mondo: la neo-mamma era ignara di essere incinta e ha partorito improvvisamente tra lo stupore generale e soprattutto suo. Tutto, per fortuna, è andato per il meglio e la neonata sta bene.

Partorisce in trattoria, ma non sapeva di essere incinta

Un caso che sembra essere unico al mondo, ma che – in realtà – ha già avuto precedenti nonostante la sua rarità. Sara Pollesel è diventata mamma lo scorso sabato: nonostante la notizia felice, però, c’è il fatto che ha destato stupore generale. La donna, infatti, non sapeva di essere incinta di otto mesi e mezzo e ha partorito all’improvviso all’interno di una trattoria

La madre aveva già avuto il primo figlio, Edoardo, a sorpresa: il primo figlio era nato il 21 novembre 2017. Adesso, a distanza di esattamente 11 mesi, la donna è diventata madre per la seconda volta. La donna si trovava all’interno di una trattoria di Godega (in provincia di Treviso) che gestisce insieme a suo marito, quando ha iniziato ad accusare forti dolori di schiena, di cui soffriva da tempo. Di lì a poco è arrivato il parto.

Il commento del padre di Chiara

Il motivo per cui nessuno sapeva – lei compresa – che la donna fosse incinta sono state perdite ematiche che si sono verificate fino a gravidanza inoltrata, e che erano state confuse per un ciclo mestruale. Nessuno si era resa conto della gravidanza inoltrata, dal momento che gli stessi medici pensavano che la donna fosse al terzo mese di gravidanza.

«Chiara è nata in perfetta forma, ma secondo i medici che avevano visitato mia moglie ad agosto, al momento del parto avrebbe dovuto essere incinta di soli tre mesi. Mi chiedo come sia possibile nel 2018», è stato il commento di Michele Battel, marito di Sara.

Leggi Anche

Interruzione volontaria di gravidanza: replica ASP a UDI

Interruzione volontaria di gravidanza: replica ASP a UDI

Interruzione volontaria di gravidanza: replica del direttore dell’unità operativa di ostetricia e ginecologia dell’ospedale di …