Home / Viaggiare / Vacanze in Famiglia / Vacanze al risparmio: ecco viaggi alternativi e low cost
Vacanze al risparmio: ecco viaggi alternativi e low cost

Vacanze al risparmio: ecco viaggi alternativi e low cost

Estate alle porte nonostante il maltempo: i consigli per risparmiare con le vacanze alternative e low cost

L’estate è sempre più vicina ed è arrivato il momento di guardarsi in giro per decidere quale sarà la meta per le vacanze 2019. Per quelli che non hanno ancora prenotato, Cuponation ha raccolto qualche informazione per optare su viaggi alternativi e low cost senza però rinunciare al divertimento e al relax.

Le vacanzelavoro per risparmiare

Se si ha un budget molto limitato ma non si vuole rinunciare alle vacanze, consigliamo di optare per una vacanzalavoro. Non è nulla di particolarmente impegnativo e si potrà scegliere tra diverse opzioni in base ai gusti. Con il programma WWOOF, si potrà alloggiare gratuitamente in alcune fattorie in cambio di alcune ore di lavoro. La quota per iscriversi e diventare membri è di 35€ e potrete mettervi in contatto con gli host in tutta Italia e organizzare la vostra vacanza.

Se cercate qualcosa di un po’ più soft, vi potrete trasformare in un house sitter. L’alloggio è gratis poiché ci si deve occupare della casa mentre i veri proprietari sono via. I compiti potranno essere innaffiare le piante o prendersi cura dell’animale domestico. In cambio si potrà stare in una città diversa dalla propria e avere una sistemazione in modo gratuito. Diverse organizzazioni uniscono l’utile al dilettevole, offrendo la possibilità di viaggiare low-cost in cambio di un aiuto come volontario. Le esperienze vanno dalle missione umanitarie, all’insegnamento, all’ambito ambientale. Sarà sicuramente un’esperienza unica, che oltre posti nuovi, permetterà di entrare in contatto anche con culture differenti.

Le vacanze alternative e i consigli su come risparmiare

Se si è indecisi sulla meta, perché non scegliere un viaggio a sorpresa? Con il servizio offerto da Fly Kube, si decidono i giorni in cui partire ma la città del soggiorno la saprete solo a pochi giorni dalla partenza, lasciandovi la destinazione segreta fino all’ultimo. I costi partono da 150€ a persona per volo+hotel.

Opzione adatta per i più giovani, è senza dubbio l’interrail. Acquistando un unico pass si ha la possibilità di spostarsi in treno in ben 31 paesi differenti. Per i minori di 11 anni che viaggiano in famiglia e per i 18enni è gratis, i minori di 27 anni hanno uno sconto del 25% sul prezzo finale, per tutti gli altri, i costi variano a seconda del pass che si sceglie: si passa dai 218€ per spostarsi 3 giorni in un mese, fino a quello più completo che permette tutti gli spostamenti che si vogliono entro 3 mesi, per 693€.

Per quelli che vogliono partire ma non vogliono farlo da soli, anche per una questione di spese, si possono rivolgere a Viaggi Avventure. Questa associazioni crea gruppi di viaggiatori che hanno in comune meta e giorni di vacanza, che sotto la guida di un leader, faranno escursioni e visiteranno i luoghi principali del paese scelto. I pro, oltre quello appunto di dividere i costi, è quello di conoscere nuove persone, Le vacanze partono da un minimo di 140€ per 3-4 giorni.

Per una vacanza davvero low cost, si potrebbe pensare anche ad un home exchange: diversi siti offrono la possibilità di scambiare casa per un breve periodo (esattamente come nel film L’amore non va in vacanza) quindi mentre una persona soggiornerà a casa vostra, voi lo farete nella sua. In questo modo si eviteranno costi di alloggio e si dovrà pagare solo il trasporto, avendo tutti i comfort che una casa può offrire.

Per i più temerari e in cerca di avventure, le soluzioni per una vacanza low cost possono essere 2. Il couch surfing, diffuso soprattutto nei paesi anglofoni, dà la possibilità di sfruttare il divano di casa di qualcuno per dormirci qualche notte. Questa è un’opzione molto gettonata soprattutto dai backpackers, che spostandosi molto, cercano un posto per passare giusto una notte o due. Per qualcosa di davvero fuori dell’ordinario, stanno prendendo il sopravvento gli spostamenti con le navi cargo. Compagnie come Grimaldi, offrono un numero ridotto di cabine (singola e doppia), il servizio sarà molto limitato rispetto a quello di una tradizionale nave da crociera e le visite a terra dovranno rispettare gli orari di attracco e partenza della nave, poiché la priorità è consegnare la merce.

Insomma, anche con un budget contenuto, le opzioni per godersi una vacanza e allo stesso tempo non spendere una fortuna, ci sono. Servirà solo un minimo di spirito di adattamento.

CorNaz

Leggi Anche

Disabilità, un camper per ricominciare a vivere

Disabilità, un camper per ricominciare a vivere

Il primogenito di una coppia di miei conoscenti è nato con un’importante malformazione alle vie respiratorie. In attesa …