Home / Viaggiare / Viaggiare sicuri tra le strade di Sicilia, ecco dove stare attenti
Viaggiare sicuri tra le strade di Sicilia, ecco dove stare attenti

Viaggiare sicuri tra le strade di Sicilia, ecco dove stare attenti

Se avete scelto di viaggiare in sicilia a bordo di un mezzo a motore, che sia un’auto, un camper o una moto, è bene conoscere lo stato delle principali strade.

foto @SiciliaWeekend

Le principali arterie siciliane sono l’autostrada A19 Palermo Catania, la A29 Palermo Mazara del Vallo e la A20 Messina Catania. In ciascuna di queste strade troverete tratti a doppia corsia, strettoie in prossimità dei viadotti e anche gallerie non illuminate, cosa che riteniamo tra le più pericolose fra le cose riscontrate personalmente.

Come sempre, la migliore regola per viaggiare sicuri è quella di rispettare i limiti e le indicazioni che troverete lungo il percorso. Una buona dose di attenzione mentre guidate vi sarà certamente d’aiuto.

Oltre alle autostrade, particolare attenzione va posta se viaggiate lungo le strade statali e gli scorrimenti veloci.

La Ss121 Palermo Agrigento è una strada molto trafficata da camion e pullman, quindi massima attenzione ai tratti in cui è possibile effettuare i sorpassi.

Lo stesso vale per lo scorrimento veloce Palermo Sciacca, che vi conduce nei paesi del Belìce e per le arterie veloci che collegano Ragusa, Siracusa e Gela, in provincia di Caltanissetta.

Per fortuna in tutte queste strade sono stati installati autovelox fissi che controllano la velocità.

Come sempre, sia d’estate che d’inverno anche se in misura minore, la domenica è sempre il giorno peggiore per mettersi in viaggio.

Se potete, il consiglio è di fare i lunghi trasferimenti (da Palermo a Siracusa, che sono le punte estreme, occorre considerare tre ore di viaggio) e di viaggiare nei giorni feriali e preferibilmente di mattina dopo che si sarà smaltito il traffico dei pendolari.

Le altre strade siciliane, nazionali o provinciali che siano, sono sempre la porta a scenari spettacolari, vicino al mare o nell’entroterra. Lì, frane o buche possono essere un problema, così come la presenza di camion o trattori in marcia.

Accodatevi e godetevi il paseaggio, andar piano potrà rendere il vostro viaggio in Sicilia solo più bello.

Leggi Anche

Da dentista a esploratore: il fiorentino che ha mollato tutto per viaggiare

Da dentista a esploratore: il fiorentino che ha mollato tutto per viaggiare

E’ tornato da una settimana in una delle rare “finestre” fiorentine. Fra una decina di …